[Soluzione] Nuova partizione creata dall'aggiornamento di aprile 2018 in Windows 10




L'anomala comparsa di una nuova partizione OEM in Esplora file e Gestione disco dopo l'aggiornamento delle funzionalità a Windows 10, versione 1803.

Soluzione-nuova-partizione-dopo-aggiornamento
Molti utenti stanno segnalando un'anomalia nei loro dispositivi Windows 10, riscontrata dopo l'aggiornamento alla versione 1803 del Sistema operativo, April 2018 Update: la comparsa di una nuova partizione disco, creata proprio dall'aggiornamento delle funzionalità, visibile in Esplora file e Gestione disco.
La nuova partizione, di dimensioni fra i 300 e i 450 MB, identificata, in base alle configurazioni specifiche, con lettere diverse (D, E, F...) è integra, piena e con i file contenuti non visibili, nemmeno con l'opzione 'Mostra elementi nascosti' attiva. In pratica, non è utilizzabile né eliminabile.

Nulla di grave né preoccupante.

La partizione, in realtà, non è stata creata ex novo, ma è presente da sempre nel dispositivo. Trattasi, infatti, della partizione OEM, creata da produttore del PC o del tablet, durante la prima installazione di Windows. Non va eliminata né manipolata.

L'anomalia è rappresentata solamente dalla presenza in Esplora file della voce relativa (in Gestione disco devono essere elencate tutte le partizioni disponibili del device).

Anomalia, questa volta sì, causata dal processo di aggiornamento di aprile 2018.

Dunque, per ristabilire la situazione corretta, basterà eliminare l'associazione della partizione in Esplora file. Per fare ciò, abbiamo bisogno di eseguire uno script in CMD.

Nuova partizione creata dall'aggiornamento di aprile 2018 | Soluzione

  1. Digitate Prompt dei comandi nella casella di ricerca sulla taskbar del vostro Windows 10.
  2. Destro sul primo riultato in alto (Prompt dei comandi - App desktop) > Esegui come amministratore > al Controllo account utente.
  3. Nella finestra del Prompt dei comandi (amministratore) digitate il seguente comando, dando Invio e sostituendo la lettera X con quella identificatrice della vostra partizione (D, E, F...):  mountvol X: /d
  4. Digitate Exit e date Invio per chiudere il Prompt dei comandi (amministratore).
Fatto. Controllate in Esplora file che tutto sia tornato nella norma, con la partizione OEM non più presente.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License