Stabilito il nuovo record di permanenza umana (370 giorni) in una Base Lunare | Video



L'Università di Beihang ha polverizzato il precedente Record di permanenza di esseri umani in una struttura BLSS (sistema di supporto vitale biorigenerativo).

Record-base-lunare
Due gruppi di otto studenti volontari dell'Università di Beihang, in Cina, hanno stabilito il nuovo record mondiale, 370 giorni, di permanenza di esseri umani in strutture BLSS (sistema di supporto vitale biorigenerativo), appositamente studiate ed in corso di sviluppo costante per permettere futuri insediamenti dell'umanità sul nostro satellite e su pianeti 'vicini' alla Terra.

La Base Lunare è un edificio pensato per garantire la sopravvivenza degli inquilini grazie a sistemi di riciclaggio totale e continuo degli elementi indispensabili alla vita; acqua, ossigeno e luce non si esauriscono mai, esattamente (almeno per il momento) come avviene sul nostro Pianeta, alimentando terreni artificiali e microorganismi che provvedono a fornire risorse per il mantenimento delle persone e degli animali presenti, oltre a garantire il funzionamento di tutta la tecnologia scientifica esistente.
Yuegong-1 (Palazzo Lunare) è una struttura di 150 metri quadrati e 500 metri cubi di volume utilizzata per testare grado e qualità di sopravvivenza dell'uomo in sistemi autosufficienti, totalmente isolati dalla natura reale (planetaria).


L'inizio del Record (370 giorni) che ha polverizzato il precedente primato, stabilito dall'ex Unione Sovietica, negli anni '70 (180 giorni), si è avuto il 10 maggio del 2017, con i primi 4 studenti cinesi che sono entrati nella Base Lunare, con una staffetta senza soluzione di continuità portata avanti con gli altri 4 ragazzi sino allo scorso 20 maggio 2018.

Le parole dei responsabili del progetto Yuegong-1:
Abbiamo riciclato il 100 per cento dell'ossigeno e dell'acqua di cui gli esseri umani hanno bisogno e l'80 per cento del cibo. Il sistema è autosufficiente al 98 per cento. Quindi, se abbiamo bisogno di 100 chilogrammi di materiali di consumo, possiamo rigenerare 98 chilogrammi nel sistema con il riciclaggio. 
Abbiamo eseguito con successo l'esperimento sul terreno in cui esiste la gravità, ma nello spazio c'è microgravità o assenza di gravità. Cosa accadrà in presenza di quelle circostanze? C'è ancora molto lavoro da fare. 
Il test ha importanti implicazioni per i tentativi dell'uomo di raggiungere lunghe permanenze al di fuori della Terra. L'esperienza, la tecnologia, e le scoperte contribuiranno al lavoro dell'esplorazione spaziale.
Gli otto ragazzi sono sottoposti a test specifici per verificare l'impatto che un periodo così lungo vissuto in condizioni inusuali per l'essere umano ha avuto o potrà avere in futuro sul loro organismo e sulle loro condizioni generali di salute, fisica e mentale.
Via: HDblog - Fonte: GBTIMES
Articolo di HTNovo
Creative Commons License