Perché questa strana immagine si muove invece di stare ferma (come dovrebbe)



Spopola sul Web un'immagine che sembra una GIF o un video, in continuo movimento anche se è a tutti gli effetti fissa e statica.

Immagine-fissa-si-muove
In questi giorni, con ogni probabilità, vi siete imbattuti sul Web e/o su più di un Social Network in un'immagine che sta letteralmente spopolando e attirando la curiosità del popolo della rete.

L'immagine in questione, visualizzabile all'apertura di questo articolo, è simile a tante che circolano da sempre in rete (ma anche su carta stampata), pubblicate per offrire momenti di illusioni ottiche a chi le osserva.

A differenza di tutte le altre, però, questa particolare composizione non si riesce a governare con lo sguardo, neanche per una frazione di secondo, come invece accade per le illusioni 'classiche' appena citate.
La foto non è una GIF né un video o un insieme di frame sapientemente miscelati. È un'immagine fissa, statica, come una qualsiasi istantanea. Quella che ho utilizzato io è una comune foto con estensione PNG.

Eppur si muove! Sempre. Potete ritagliarla, incollarla ad altre immagini, aggiungerne altre, fare quello che volete. L'immagine continua nel suo moto perpetuo.

Ovviamente, non c'è nulla di magico o misterioso. Ce ne sono altre che hanno il medesimo effetto con composizioni e colorazioni differenti. Ma tutte con comuni denominatori.

Proprio la forma delle composizioni presenti e le particolari colorazioni sono alla base del movimento che non è possibile arrestare con lo sguardo, come detto, neanche per una frazione di secondo.

A darci una spiegazione scientifica del fenomeno è, su Twitter, Alice Proverbio, Cognitive Neuroscience Professor presso Università Milano-Bicocca.
V5 (o MT) è l'area corticale dedicata all'elaborazione del movimento, mentre V4 è dedicata all'elaborazione del colore e della forma (come il pentagono). I neuroni V4 sono saturi così tanto che la frequenza basale a riposo dei neuroni MT viene interpretata come un segnale sensoriale reale.
Dunque, il nostro cervello viene ingannato e non è capace di rispondere all'inganno neanche venendo a conoscenza della reale situazione. Continuando a guardare l'immagine anche sapendo che 'è un bluff' continueremo sempre a vederla in movimento.
Ecco perché questa strana immagine si muove invece di stare ferma (come dovrebbe), con spunti di riflessione che sarebbero moltissimi sulle capacità e possibilità, ancora limitate, della nostra mente, inerme davanti a situazioni che non è in grado di gestire e valutare nella maniera ottimale.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License