Grazie all'Intelligenza Artificiale di Google puoi suonare il piano con 8 pulsanti | Video



Nuova frontiera raggiunta dalla ricerca AI di Google con la messa a punto di un dispositivo capace di apprendere e produrre melodie complesse al pianoforte.

Intelligenza-Artificiale-suonare-pianoforte
Piano Genie è un nuovo programma di Google Magenta basato su software di Intelligenza Artificiale che consente di suonare il pianoforte utilizzando 8 pulsanti anziché gli 88 tasti canonici della tastiera.

I tasti sono posizionati su un accessorio collegato ad un comune pianoforte.

Lo sviluppo di Piano Genie è basato sui concetti ampliati di Guitar Hero e dell'apprendimento automatico delle moderne tastiere touch che ci mostrano suggerimenti mirati mentre digitiamo sui nostri dispositivi hi-tech.
Anche musicisti consumati sono rimasti entusiasti del nuovo software, che non rappresenta una delle tante maniere alternative per imparare a suonare quanto piuttosto un modo di trovare ispirazioni e nuove melodie, cercando e riproducendo in musica ciò che si ha in testa, improvvisando e ripetendo finché non si ottiene il risultato pensato (o anche qualcosa di meglio).

Chris Donahue, stagista di Google Magenta e progettista del team di Piano Genie:
Volevo davvero progettare uno strumento che potremmo dare a qualcuno che non sa come suonare, e sarebbero in grado di creare musica con qualche tipo di intenzione.
Quando lo suoni, è un'esperienza davvero fantastica in cui, di tanto in tanto, ti sembrerà di leggere la tua mente e suonare la nota esatta che intendi. E poi altre volte ti disobbedisce completamente, ma fa comunque qualcosa di ragionevole. 
Penso che sia una combinazione potente che spero di vedere crescere ancora di più. Quando i nuovi arrivati ​​provano Piano Genie, sono subito felici. Hanno la tendenza a premere timidamente un paio di tasti qua e là all'inizio, ma poi se dico: 'Immagina di essere un pianista da concerto sul palco alla Carnegie Hall', apprendono e lo fanno davvero.
L'apprendimento automatico di Piano Genie è costituito da software e elementi di Intelligenza Artificiale standard. C'è una rete neurale ricorrente e particolarmente adatta ad imparare quindi imitare dati sequenziali, come la scrittura e la musica.

Questa rete neurale viene alimentata con musiche per pianoforte, con registrazioni di tutte le esibizioni selezionate in un formato di file che conserva note e tempo, che poi vengono tradotti in timbro e volume.

Il programma consente, dunque, di creare melodie istantaneamente, grazie all'addestramento dell'Intelligenza Artificiale su un enorme raccolta di dati di musica classica per pianoforte, riuscendo a prevedere quali note seguiranno le precedenti, esattamente come avviene con i suggerimenti automatici della scrittura touch.

Via: The Verge
Articolo di HTNovo
Creative Commons License