Microsoft testa l'umore degli utenti che utilizzano Google Chrome in Windows 10



Nuova notifica di richiesta feedback inviata da Microsoft agli utenti di Windows 10 che utilizzano il browser di BigG.

Microsoft-notifica-feedback-chrome
Come sappiamo, Microsoft cerca di promuovere Edge, il browser integrato in Windows 10, con annunci che compaiono nei siti di proprietà, durante le visite agli stessi effettuate con software diversi, stessa procedura, del resto, applicata da Google a parti invertite.

Microsoft Edge, dopo un balzo a livello prestazionale avutosi sopratutto con il rilascio della versione 1709 di Windows 10 (Fall Creators Update), non presenta ancora miglioramenti tali da indurre gli utenti di Windows 10 ad affidarsi alle sue caratteristiche ed abbandonare altri software quali Chrome, Firefox o Opera che, nel complesso, offrono - ancora e di gran lunga -  soluzioni e performance superiori all'erede del buon vecchio Intenet Explorer.

Dopo il tentativo - naufragato prima ancora di essere introdotto ufficialmente per le critiche ricevute sul Web - di proporre un avviso con tanto di invito ad utilizzare Edge, in occasione di nuove installazioni di Chrome o Firefox, Microsoft cerca una nuova soluzione per provare a migliorare il suo browser, questa volta cercando di testare in maniera diretta l'umore e i motivi che inducono gli utenti ad utilizzare browser alternativi ad Edge in Windows 10, in particolare, Google Chrome, di gran lunga (quota 70%) il software per la navigazione più utilizzato a livello globale dagli utenti.
Una nuova notifica di Hub di Feedback, l'app preinstallata in Windows 10 per consentire agli utenti segnalazioni e pareri su Sistema operativo e sue componenti, sta arrivando in queste ore agli utilizzatori di Chrome, invitati a lasciare un feedback sull'utilizzo del browser Google, con l'insolita  e sibillina domanda riportata di seguito:
È probabile che consiglierai il web Browser Google Chrome a un amico o un collega?
Questo genere di domande con tanto di notifiche dell'app Hub di Feedback sono sempre state proposte, random, da Windows 10 ai propri utenti che acconsentono alla ricezione di suggerimenti, ma hanno sempre riguardato prodotti e servizi Microsoft, integrati nel Sistema operativo o il Sistema stesso, dopo l'aggiornamento ad una nuova Build o una nuova versione.

Vedere, adesso, Microsoft che chiede, sostanzialmente, 'cosa ne pensi di Google Chrome?' è alquanto curioso, per utilizzare un eufemismo, e non se ne capisce molto il senso, visto che le qualità del browser concorrente sono sotto gli occhi di tutti, dunque dovrebbe essere chiaro il perché gli utenti lo preferiscano ad Edge, ma anche agli altri browser maggiori.

La domanda nasconde un ulteriore tentativo di spronare gli utenti a provare (ancora) Edge invece di Chrome? Al momento, non ci è dato saperlo, ma saremo pronti a riportarvi, eventuali, nuovi sviluppi.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License