[Aggiornato] Hacker annuncia la chiusura della pagina Facebook di Mark Zuckerberg in Live streaming



Attacco frontale e in diretta streaming di un hacker taiwanese che annuncia la cancellazione della pagina del fondatore di Facebook.

Hacker-chiusura-pagina-Zuckerberg
Aggiornamento - Chag Chi-yuan ha dichiarato di aver rinunciato all'attacco in diretta streaming con il quale avrebbe hackerato - domenica prossima - la pagina del CEO e co-founder di Facebook.
Resosi conto dei problemi di natura giudiziaria ai quali sarebbe inevitabilmente andato incontro con un simile exploit, data anche la risonanza mediatica ricevuta nelle scorse ore, il simpatico 'hacker buono' ha affermato che ha inviato a Facebook i dettagli della falla da lui scoperta e che si aspetta la ricompensa dovuta e promessa dal programma bug bounty del Social. Una volta ottenuto il premio, comunque, l'esperto informatico conclude che dimostrerà pubblicamente le dinamiche che avrebbe utilizzato per chiudere la pagina di Zuckerberg.

Articolo originale - La notizia potrebbe sembrare una fake news creata e diffusa ad hoc per ottenere click dai social o la propaganda del solito mitomane che intende ottenere il suo quarto d'ora di notorietà, se non fosse stata riportata da Bloomberg e se il protagonista non fosse un personaggio decisamente già noto ed autore di exploit non indifferenti in passato.

Stiamo parlando di Chag Chi-yuan, hacker buono (terminologia utilizzata per definire esperti informatici che utilizzano le loro straordinarie capacità non per fini criminali, bensì per evitare gli stessi) di Taiwan che ha raggiunto già 30.000 interazioni con un post su Facebook nel quale annuncia la chiusura della pagina Facebook di Mark Zuckerberg in Live streaming domenica prossima, 30 settembre 2018.

Non un profilo qualsiasi, dunque, ma l'hacker vuole impossessarsi della prima pagina del Social Network più popolare, cancellandola.

L'hacker ha già avuto riconoscimenti e premi in campagne di bug bounty, ma anche denunce per essere riuscito a violare sistemi di compagnie di trasporto, riuscendo ad acquistare biglietti per tratte a prezzi irrisori.

Ricordiamo che la pagina Facebook di Zuckerberg è già stata violata in passato, con la pubblicazione, nel 2011, di un post a nome del CEO ma ad opera di un hacker che invitava gli utenti ad investire nella rete social.
Attualmente, Facebook ha un bug bounty aperto con premi in denaro per chiunque riesca a dimostrare vulnerabilità non note della piattaforma social. Dunque, l'obiettivo di Chi-yuan potrebbe essere puramente economico e non di altro genere. Resta da vedere se l'esempio che l'hacker ha scelto per, eventualmente, dimostrare falle di Facebook sarà accettato di buon grado dalla compagnia di Palo Alto e se post e profilo dell'utente taiwanese saranno ancora in piedi nelle prossime ore.

Se tutto verrà mantenuto, l'appuntamento fissato per l'attacco alla pagina Facebook di Mark Zuckerberg è fissato per le ore 12:00 italiane di domenica prossima sul profilo di Chag Chi-yuan.

Ovviamente, staremo a vedere.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License