Disponibile Firefox 61 | Novità



Mozilla rende disponibile la nuova versione 61 del suo browser Firefox su dispositivi desktop e mobile.

Firefox-61
Firefox raggiunge la versione 61 nel canale stabile, disponibile per Windows, macOS, Linux e Android.

Continua il lavoro degli sviluppatori per rendere sempre più snella e veloce la navigazione con l'utilizzo di Firefox, lavoro iniziato con la rivoluzione dello scorso autunno 2017 che ha portato alla nascita del nuovo Firefox Quantum.

Fra le novità più attraenti dell'ultima release, infatti, c'è il 'Riscaldamento' delle schede, che consente il monitoraggio del mouse e prevede l'attivazione del caricamento anticipato delle tab aperte, non appena il cursore si avvicina alla parte superiore dell'interfaccia.
Per abilitare/disabilitare il Riscaldamento schede, recatevi alla pagina about: config flag quindi inserite browser.tabs.remote.warmup.enabled nella casella di ricerca.

Di seguito, l'elenco delle novità principali contenute in Firefox 61.
  • Aggiunta nuovi motori di ricerca: ora è possibile aggiungere facilmente nuovi motori di ricerca dalla barra degli indirizzi di Firefox, rendendo le ricerche ancora più rapide e intuitive. Stai cercando il nome di un attore? Ora puoi eseguire la ricerca su IDMB direttamente dalla barra degli indirizzi.
  • “Riscaldamento” schede: da questa versione, Firefox inizia a carica preventivamente il contenuto di una scheda appena ci si posiziona sopra il puntatore del mouse, prima ancora di selezionarla, rendendo il passaggio da una scheda all’altra più veloce.
  • Retained Display Lists: questa nuova funzione permette di accedere più velocemente alle pagine che visiti di frequente. Firefox ricorderà i contenuti già visitati, in modo da non ricaricarli ogni volta che si visita quel sito.
  • Strumenti di analisi dell’accessibilità: un aiuto per gli sviluppatori nella creazione di pagine che rispettino i requisiti di accessibilità. Questo nuovo strumento di sviluppo rientra nell’impegno di Firefox di creare un browser sempre più inclusivo.
  • Gestione delle schede nelle estensioni: capita a tutti di ascoltare musica online in sottofondo mentre navighiamo, ma quella scheda aperta è uno spreco di spazio nel browser. Da oggi, le estensioni basate sulle API WebExtension possono nascondere le schede e gestire il comportamento del browser quando si apre o chiude una scheda. Siamo sicuri che, a breve, saranno disponibili numerose estensioni in grado di sfruttare in modo innovativo queste nuove potenzialità.
Al solito, l'aggiornamento di Firefox alla versione 61 avverrà in automatico, fra un'apertura e l'altra del browser. Potete anche provvedere manualmente, recandovi dal menu superiore in Informazioni su Firefox, o effettuare il download per una nuova installazzione qui.
Fonte: Mozilla
Articolo di HTNovo
Creative Commons License