Adesso è possibile provare Windows 10X anche su PC non Insider




Microsoft aggiorna il suo emulatore contenente un'immagine di Windows 10 X consentendone l'installazione anche su dispositivi del ramo stabile.

Adesso è possibile provare Windows 10X anche su PC non Insider
Microsoft Emulator si aggiorna nel Microsoft Store con una nuova immagine evoluta di Windows 10X e nuovo EULA che non preclude più l'installazione su dispositivi non appartenenti al circuito Insider. Dunque, tutti i PC che soddisfano i requisiti minimi per l'esecuzione dell'emulatore Microsoft possono avviare la simulazione dell'esperienza utente della nuova edizione del Sistema operativo Microsoft specifica per device a doppio display.

Requisiti di sistema per Microsoft Emulator

L'emulatore Microsoft utilizza Hyper-V con GPU-PV per la grafica con accelerazione hardware. Per utilizzare l'emulatore, assicurarsi che il PC soddisfi i seguenti requisiti (fonte Microsoft):

Sistemi operativi supportati
  • 64-bit Windows 10 Pro, Enterprise o Education
  • Windows 10 Build 17763 o successiva.
Requisiti hardware
  • CPU Intel® con almeno 4 core che puoi dedicare all'emulatore (o più CPU con un totale di 4 core)
  • 8 GB di RAM o più, 4 GB di RAM per emulatore
  • 15 GB di spazio libero su disco per disco vhdx + diff, SSD consigliato
  • Scheda video dedicata consigliata
  • DirectX 11.0 o successivo
  • Driver grafico WDDM 2.4 o successivo
Nel BIOS, le seguenti funzionalità devono essere supportate e abilitate:
  • Virtualizzazione assistita da hardware
  • Traduzione di indirizzi di secondo livello (SLAT)
  • Prevenzione dell'esecuzione dei dati basata su hardware (DEP)
La nuova immagine di Windows 10X (versione 10.0.19578) presente nell'emulatore disponibile in Store a questo indirizzo presenta diverse nuove introduzioni, fra cui un evoluto Esplora file moderno e l'esecuzione nativa di software Win32. Guardatela in azione nel video seguente.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License