Il Coronavirus ferma anche gli aggiornamenti di Windows 10




Microsoft sospende la distribuzione degli aggiornamenti non essenziali per le diverse versioni ed edizioni del Sistema operativo.

Il Coronavirus ferma anche gli aggiornamenti di Windows 10
Non solo il browser Edge ma anche Windows e Windows Server subiscono un rallentamento causa emergenza sanitaria data da pandemia da Coronavirus.

In un documento odierno, l'azienda di Redmond annuncia la sospensione dei rilasci di aggiornamenti facoltativi (l'ultimo reso disponibile in serata) per Windows, assicurando la regolare distribuzione per gli update di sicurezza e stabilità. Per intenderci, i pacchetti per 'cercatori di aggiornamenti' classificati come C e D saranno sospesi, mentre resteranno regolarmente preparati e inviati in automatico via Windows Update quelli di tipo B (Patch Tuesday).
Tempi per le prossime versioni C e D opzionali di Windows - Abbiamo valutato la situazione della salute pubblica e comprendiamo che ciò sta influenzando i nostri clienti. In risposta a queste sfide stiamo dando priorità al nostro focus sugli aggiornamenti di sicurezza. A partire da maggio 2020, stiamo sospendendo tutte le versioni non di sicurezza opzionali (aggiornamenti C e D) per tutte le versioni supportate dei prodotti client e server Windows (Windows 10, versione 1909 fino a Windows Server 2008 SP2). Non è stata apportata alcuna modifica agli aggiornamenti di sicurezza mensili (versione B - Patch Tuesday); questi continueranno come previsto per garantire la continuità aziendale e mantenere i nostri clienti protetti e produttivi.
Le scelte di Microsoft, come quelle di Google per la sospensione dello sviluppo regolare di Chrome e Chrome OS, sono dettate dall'esigenza di tutelare ingegneri e sviluppatori addetti alle regolari attività lavorative nelle diverse divisioni software, riducendo il più possibile il lavoro da casa, visto lo stato di lockdown generale dettato da governi ed emergenza Covid-19.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License