Coronavirus, l'impegno di Amazon per accelerare la ricerca




Il colosso dell'e-commerce mette sul piatto 20 milioni di dollari a disposizione di associazioni impegnate attivamente nella ricerca diagnostica per il Covid-19.

Coronavirus, l'impegno di Amazon per accelerare la ricerca
Tutti, nessuno escluso, siamo impegnati nella difficile lotta contro il nuovo Coronavirus che sta infettando l'intero pianeta dallo scorso dicembre.

I big dell'hi-tech sono al fianco di utenti, aziende ed istituzioni per mettere a disposizione tutte le risorse possibili per migliorare la quotidianità ed accelerare il ritorno alla normalità.

Il gruppo di Jeff Bezos attiva la sua Amazon Web Service con un'iniziativa per accelerare la diagnostica, la ricerca e i test Covid-19. Il nuovo comunicato segue quello relativo al piano di investimenti straordinario che vedrà l'assunzione di 100.000 nuovi dipendenti da parte della stessa Amazon.

Man mano che COVID-19 continua a diffondersi, siamo profondamente consapevoli dell'impatto che questo sta avendo su famiglie, aziende e comunità. Questa è un'emergenza sanitaria globale che sarà risolta solo da governi, aziende, università e individui che lavorano insieme per comprendere meglio questo virus e alla fine trovare una cura. Amazon è una grande azienda con diverse attività commerciali e ognuna è alla ricerca di modi in cui possiamo aiutare: abbiamo condiviso molte delle cose che abbiamo già fatto. Nella nostra attività di Amazon Web Services (AWS), un'area in cui abbiamo sentito un bisogno urgente è la ricerca e lo sviluppo della diagnostica, che consiste nel rilevamento e test rapidi e accurati di COVID-19. Una migliore diagnostica aiuterà ad accelerare il trattamento e il contenimento e, nel tempo, accorcia il corso di questa epidemia.
Ecco perché stiamo lanciando la AWS Diagnostic Development Initiative, un programma per supportare i clienti che stanno lavorando per portare sul mercato soluzioni diagnostiche migliori, più accurate, e promuovere una migliore collaborazione tra le organizzazioni che stanno lavorando su problemi simili. Come parte di questo, stiamo impegnando un investimento iniziale di $ 20 milioni per accelerare la ricerca diagnostica, l'innovazione e lo sviluppo per accelerare la nostra comprensione collettiva e il rilevamento di COVID-19 e altre soluzioni diagnostiche innovative per mitigare i futuri focolai di malattie infettive. Il finanziamento sarà fornito attraverso una combinazione di crediti in natura di AWS e supporto tecnico per aiutare i team di ricerca dei nostri clienti a sfruttare tutto il potenziale del cloud per affrontare questa sfida.

Il programma sarà aperto a istituti di ricerca accreditati e soggetti privati ​​che utilizzano AWS per supportare carichi di lavoro orientati alla ricerca per lo sviluppo della diagnostica del punto di cura (test che possono essere eseguiti a casa o in clinica con risultati in giornata). Data la necessità, inizialmente l'accento sarà posto su COVID-19, ma prenderemo in considerazione anche altri progetti diagnostici per le malattie infettive.

Riteniamo di poter fare la differenza con il programma AWS Diagnostic Development Initiative per diversi motivi. Innanzitutto, il rilevamento accurato è la punta della lancia per qualsiasi efficace strategia di risposta alla pandemia. In secondo luogo, la ricerca diagnostica è stata storicamente sottofinanziata e ampiamente depriorizzata a favore di un focus sui vaccini. In terzo luogo, le organizzazioni che lavorano sulla diagnostica necessitano di una potenza di calcolo affidabile e scalabile, che possiamo fornire loro insieme a servizi leader del settore come analisi e apprendimento automatico, in modo che possano elaborare e analizzare grandi set di dati e iterare rapidamente.

La AWS Diagnostic Development Initiative beneficerà della consulenza di un gruppo di consulenza tecnica esterno composto da scienziati di spicco, esperti di politica sanitaria globale e leader di pensiero nel campo della diagnostica delle malattie infettive. Questo gruppo consultivo contribuirà a stabilire le priorità dell'iniziativa, a aiutarci a innovare i modi per consentire ai partecipanti di condividere in modo sicuro i risultati della ricerca critica e promuovere un migliore dialogo tra i nostri clienti e organizzazioni esterne qualificate che potrebbero lavorare in modo indipendente per risolvere sfide simili.

Come ha osservato Steve Davis, membro del gruppo di consulenza tecnica sulla salute digitale dell'Organizzazione mondiale della sanità e membro del gruppo di consulenza tecnica della AWS Diagnostic Development Initiative:

“Il mondo ha bisogno di sempre più innovazione nel settore privato per combattere questa pandemia. Gli impegni e la partecipazione di Amazon sono molto apprezzati, soprattutto perché la mancanza di significativi strumenti diagnostici di prossima generazione rimane un grosso divario nella maggior parte dei sistemi sanitari. Una piattaforma per collegare ricerca, capacità digitali e nuovi prodotti ai clienti a livello globale è un'avventura entusiasmante. "

Stiamo lanciando l'iniziativa AWS Diagnostic Development con la partecipazione di 35 istituti di ricerca, startup e aziende globali focalizzati sull'affrontare questa sfida.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License