Windows 10 Home versione 1903: aggiornamenti in pausa per 35 giorni




Microsoft sembra intenzionata ad allungare i tempi di messa in pausa degli aggiornamenti a disposizione degli utenti Windows 10 Home.

Windows-10-home-pausa-aggiornamenti-35-giorni
Windows 10 versione 1903 sta per essere rilasciato pubblicamente da Microsoft con la disponibilità del settimo Major Update del Sistema operativo (April 2019 Update) previsto a partire dall'inizio del prossimo mese.

Come sappiamo, Windows 10 versione 1903, fra le tante migliorie e nuove funzionalità, consentirà anche agli utenti che eseguono edizioni Home nei loro dispositivi di mettere in pausa gli aggiornamenti di Sistema per un tempo di 7 giorni. Precedentemente, solo gli utenti Pro ed Enterprise potevano stoppare la ricezione degli Update, fino ad un massimo di 365 giorni.

L'ultima compilazione di Windows 10 19H1, step di sviluppo che porterà al rilascio della versione 1903, rilasciata nelle scorse ore nell'anello di ricezione Veloce del circuito Insider (Build 18356), presenta nelle edizioni Home un tempo massimo disponibile per la messa in pausa degli aggiornamenti in Windows Update pari a 35 giorni.

La scoperta è stata postata da un utente su Reddit, affermando di aver installato l'ultima compilazione Insider in pulito (probabilmente ricavando i file d'installazione, visto che le ISO ufficiali sono qualche Build indietro), modalità che non iscrive il device al Programma Insider, con la build in questione che, come vi abbiamo segnalato nella serata di ieri, non presenta più la filigrana identificativa delle versioni Insider sul desktop (rilascio RTM agli sgoccioli).
Pausa-Update-Windows-10
Microsoft non ha ancora ufficializzato l'eventuale modifica al tempo massimo per mettere in pausa gli aggiornamenti in Windows 10 Home né possiamo confermare la disponibilità generale del nuovo lasso di tempo attraverso prove sui nostri dispositivi. L'accaduto, documentato da gif e screenshot che vedete in questso post, tuttavia, confermerebbe la nuova modifica in arrivo per il ramo Production, una volta scelta la Build (ex) RTM. Difficile, infine, ipotizzare un collegamento con l'annuncio delle scorse ore riguardante la messa in pausa automatica per 30 giorni (non 35) di Windows Update in caso di disinstallazione automatica di aggiornamenti problematici, visto che l'utente dichiara di aver installato in pulito. Naturalmente, vi terremo informati riguardo nuovi sviluppi.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License