Adesso Windows 10 disinstalla aggiornamenti che causano problemi




Microsoft migliora le gestione e il monitoraggio telemetrico degli aggiornamenti di Windows 10 individuando e disinstallando file problematici.

Windows-10-disinstalla-aggiornamenti-problemi
La straordinaria Manutenzione automatica di Windows 10 raggiunge un ulteriore step di performance e qualità, migliorando la gestione degli aggiornamenti e dei rilevamenti telemetrici delle diverse configurazioni software/hardware dei dispositivi ospitanti il Sistema operativo.

Microsoft ha annunciato una nuova funzionalità di Windows 10 che disinstalla automaticamente aggiornamenti critici installati nel dispositivo che causano problemi all'avvio del Sistema.
Se il monitoraggio individua criticità dovute ad un aggiornamento appena installato, impone al software di disinstallare i nuovi file, avvisando l'utente con una notifica, a situazione corretta ristabilita:
Abbiamo rimosso alcuni aggiornamenti installati di recente per ripristinare il tuo dispositivo da un errore di avvio
La rimozione dei file contenuti nell'aggiornamento in questione viene effettuata dopo tentativi diversi di recuperare lo stato di avvio corretto del dispositivo.

La disinstallazione di aggiornamenti problematici da parte del Sistema porta alla messa in pausa automatica di Windows Update per 30 giorni, tempo durante il quale il servizio di telemetria cerca di individuare e correggere i motivi dell'incompatibilità, prima di provare nuovamente a rendere disponibili gli ultimi pacchetti software necessari (e corretti) per il dispositivo specifico.

Se l'utente ritiene, tuttavia, un errore la disinstallazione di un aggiornamento, non riconoscendo in esso la causa di malfunzionamenti, può provvedere ad installarlo manualmente anche con il servizio di aggiornamento forzatamente stoppato da Microsoft.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License