Nuovi dettagli su Microsoft Edge Chromium-based




I lavori sul nuovo browser Microsoft basato sull'open source Google sembrano davvero essere arrivati ad un punto ottimale per il rilascio pubblico.

Dettagli-Edge-Chromium-based
Sappiamo già tanto del nuovo browser Microsoft basato su Chromium, in arrivo per gli utenti Insider che sceglieranno di testare gratuitamente le prime build pubbliche del software sui loro dispositivi Windows 10 (successivamente anche su macOS e Windows precedenti).

Abbiamo pubblicato (notizia  di HTNovo ripresa da tutte le migliori testate internazionali) il link al download dell'installer del nuovo Edge basato su Chromium per account selezionati, il link al nuovo Microsoft Edge Web Store per scaricare ed installare le nuove estensioni riscritte partendo da quelle per Chrome, dato uno sguardo alle prime immagini reali prese da build interne Microsoft e anche alle nuove icone per i diversi rami di sviluppo.

Ciò che mancava erano notizie riguardo le performance. Ci si poteva aspettare un browser diverso dall'attuale Edge nello 'scatto', nella fuidità e nella reattività a caricare pagine Web, caratteristiche tipiche di tutti i browser basati su Chromium (vedi Chrome o Opera), ma non avevamo prove a riguardo.
Adesso sappiamo che Microsoft Edge Chromium-based va anche bene e sembra abbia perso tutti i difetti che tutti conosciamo legati al motore di rendering EdgeHTML.

Edge-gif
Il browser è veloce, reattivo, leggero nell'esecuzione e performante nelle comuni azioni di navigazione e caricamento degli elementi. Anche le estensioni installate funzionano bene come sugli altri software Chromium-based.

Estensione-Edge
Mancano ancora alcune funzionalità, ma, ripetiamo, stiamo parlando di test effettuati su compilazioni interne. Manca ancora un po', anche se non molto, al completamento della prima release eseguibile pubblicamente dagli utenti Insider.

Test-estensioni-Edge
È possibile, ad esempio, sincronizzare attualmente solo i preferiti, ma non le impostazioni, la cronologia, le estensioni, le schede aperte, le password e le info per il riempimento automatico, funzionalità che con un avviso presente fra le pagine del browser saranno disponibili in futuro per poter sincronizzare estensioni ed elementi di Edge, come importare i settaggi personalizzati da un altro browser (attuale Edge o Chrome).

Tutte-le-estensioni
A questo punto, dunque, ci manca solamente di conoscere la data di rilascio e disponibilità ufficiale, nel circuito Insider dedicato, della prima versione del nuovo Microsoft Edge Chromium-based, con la netta sensazione che non tarderemo molto a svelarvela.
Fonte: The Verge
Articolo di HTNovo
Creative Commons License