Top Nav

Google paga gli editori per notizie di qualità

giu 25, 2020

Annunciato il nuovo programma di licenze.

Google paga gli editori per notizie di qualità
Come anticipato da qualche rumor nelle scorse settimane, Google annuncia oggi ufficialmente il suo nuovo percorso per consentire di monetizzare la pubblicazione di contenuti di qualità agli editori di tutto il mondo.

Un settore delle notizie vibrante è importante, forse ora più che mai, poiché le persone cercano informazioni su cui poter contare nel bel mezzo di una pandemia globale e delle crescenti preoccupazioni sull'ingiustizia razziale nel mondo. Ma questi eventi stanno accadendo in un momento in cui anche l'industria delle notizie viene messa alla prova finanziaria. Ci preoccupiamo profondamente di fornire accesso alle informazioni e supportare gli editori che riferiscono su questi importanti argomenti.

Oggi annunciamo un programma di licenze per pagare agli editori contenuti di alta qualità per una nuova esperienza di lancio che verrà avviata entro la fine dell'anno. Questo programma aiuterà gli editori partecipanti a monetizzare i loro contenuti attraverso un'esperienza narrativa migliorata che consente alle persone di approfondire storie più complesse, rimanere informati ed essere esposti a un mondo di diversi problemi e interessi. Inizieremo con gli editori in diversi paesi in tutto il mondo, con altri in arrivo a breve.

Questo sforzo diversificherà il nostro supporto per le aziende di notizie di oggi, basandoci sul valore che già forniamo attraverso la Ricerca e sui nostri continui sforzi con l' iniziativa Google News per aiutare il giornalismo a prosperare nell'era digitale. Sebbene in precedenza abbiamo finanziato contenuti di alta qualità, questo programma rappresenta un significativo passo avanti nel modo in cui sosterremo la creazione di questo tipo di giornalismo. Per iniziare, abbiamo siglato partnership con pubblicazioni locali e nazionali in Germania, Australia e Brasile.

I nostri partner editori, con cui abbiamo discusso per diversi mesi, affermano che questo è un cambiamento positivo nella direzione. "Siamo sempre desiderosi di esplorare modi innovativi per attirare i lettori sui nostri contenuti di alta qualità", afferma Stefan Ottlitz, amministratore delegato del gruppo tedesco SPIEGEL . "Questa interessante nuova partnership con Google ci consentirà di curare un'esperienza che porterà il nostro premio una voce editoriale vincente in gioco, amplia il nostro raggio d'azione e fornisci notizie attendibili in modo convincente su tutti i prodotti Google. "

Laddove disponibile, Google offrirà anche di pagare l'accesso gratuito agli utenti per leggere gli articoli a pagamento sul sito di un editore. Ciò consentirà agli editori paywalled di accrescere il loro pubblico e offrire loro l'opportunità di leggere contenuti che normalmente non potrebbero vedere.
Essere in grado di far crescere il loro pubblico per importanti contenuti locali è ciò che ha motivato Paul Hamra, Direttore ed editore di titoli australiani di notizie tra cui InQueensland e InDaily in South Australia per partecipare. "Con le notizie locali sotto stress, trovare nuovi canali e nuovi segmenti di pubblico per i nostri contenuti premium, in ambienti sicuri e curati, è una priorità assoluta", afferma. "Questa opportunità ci darà accesso a nuovi mercati e offrirà ulteriori vantaggi commerciali".

Abbiamo lavorato attivamente con i nostri partner di editori su questo nuovo prodotto che verrà lanciato prima su Google News e Discover. Attualmente siamo impegnati in discussioni con molti più partner e prevediamo di firmarne altri nei prossimi mesi.

Geraldo Teixeira da Costa Neto, CEO della società di media regionale brasiliana Diarios Associados , afferma di essere orgoglioso di essere coinvolto: “Da parte nostra, faremo tutto il possibile per far prosperare questa piattaforma ed essere una bussola per la società informazioni da una fonte sicura e affidabile in tempi di difficoltà ", afferma.

Negli ultimi mesi, COVID-19 ha creato pressioni nuove e inimmaginabili sul settore delle notizie, influenzando tutto, dalla creazione di giornalismo di qualità alla continuazione dei tradizionali modelli di business. In risposta, la Google News Initiative ha fornito finanziamenti a oltre 5.300 pubblicazioni locali in tutto il mondo tramite un fondo di soccorso per emergenze giornalistiche , una rinuncia alle commissioni per la pubblicazione di annunci su Google Ad Manager e una campagna di notizie locali di supporto da 15 milioni di dollari per contribuire ad alleviare alcuni vincoli economici immediati.

Nel corso degli anni, abbiamo creato un pubblico e creato valore economico per gli editori inviando le persone a siti di notizie oltre 24 miliardi di volte al mese, offrendo agli editori l'opportunità di offrire annunci o abbonamenti e aumentare il pubblico per i loro contenuti. Abbiamo lanciato la Google News Initiative nel 2018 con un impegno di $ 300 milioni per aiutare a costruire un futuro più sostenibile per le notizie tramite programmi come Iscriviti con Google e il Progetto Esperimenti locali.

Accanto ad altre società, governi e organizzazioni della società civile, ci impegniamo a fare la nostra parte per supportare le attività giornalistiche. L'impegno odierno lo esemplifica e non vediamo l'ora di raggiungere tutti i risultati insieme.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio