Top Nav

Lettera del CEO di Google ai dipendenti sulla disuguaglianza razziale

giu 4, 2020

Gli impegni di Google per il prossimo futuro riguardo azioni concrete a favore della lotta al razzismo.

Lettera del CEO di Google ai dipendenti sulla disuguaglianza razziale
Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet, ha inviato una mail ai propri dipendenti annunciando misure aziendali volte a sostenere chi combatte contro la disuguaglianza razziale, ricordando George Floyd, barbaramente ucciso da un poliziotto americano nei giorni scorsi. Eccola per intero a seguire.

Ciao googler,

Mi rendo conto che nulla di questa settimana sembra come al solito, e non dovrebbe. La nostra comunità nera è ferita e molti di noi sono alla ricerca di modi per difendere ciò in cui crediamo e raggiungere le persone che amiamo per mostrare solidarietà. Ieri ho incontrato un gruppo dei nostri leader neri per parlare di dove andiamo da qui e di come possiamo contribuire come Google. Abbiamo discusso di molte idee e stiamo lavorando su dove mettere le nostre energie e risorse nelle settimane e nei mesi a venire: ne parlerò di più qui sotto.

Nel frattempo, volevo fornire spazio per noi per riunirci come comunità. Oggi alle 13:00 PDT staremo insieme per onorare i ricordi delle vite nere perse in un periodo di silenzio di 8 minuti e 46 secondi.

La durata del momento di silenzio rappresenta la quantità di tempo che George Floyd ha sofferto prima di essere ucciso. È pensato per servire da promemoria viscerale dell'ingiustizia inflitta a Mr. Floyd e a molti altri. Riconosciamo che il razzismo e la violenza possono apparire diversi nelle diverse parti del mondo, quindi per favore usa questo come momento per riflettere su coloro che si sono persi nel tuo paese o comunità in un momento che funziona per te. Se desideri condividere questo spazio silenzioso con i tuoi compagni Googler, unisciti allo streaming live alle 13:00 PDT oggi.
Riunirsi come comunità e mostrare supporto è importante, ma non è abbastanza. Quindi oggi annunciamo alcuni impegni iniziali per far fronte all'urgenza del momento.

Daremo $ 12 milioni in finanziamenti a organizzazioni che lavorano per affrontare le disuguaglianze razziali. Le nostre prime sovvenzioni da 1 milione di dollari ciascuna andranno ai nostri partner a lungo termine del Center for Policing Equity e della Equal Justice Initiative. E forniremo supporto tecnico tramite il nostro programma Fellows di Google.org . Questo si basa sui 32 milioni di dollari che abbiamo donato alla giustizia razziale negli ultimi cinque anni. Offriremo inoltre $ 25 milioni in sovvenzioni pubblicitarie per aiutare le organizzazioni che combattono l'ingiustizia razziale a fornire informazioni critiche.

Come risultato della campagna di donazioni interne della scorsa settimana, sono lieto di condividere che tutti voi avete contribuito con ulteriori $ 2,5 milioni in donazioni che stiamo abbinando. Questo rappresenta la più grande campagna di googler nella storia della nostra azienda, con sia la più grande quantità raccolta dai dipendenti sia la più ampia partecipazione.

Supportare organizzazioni meritevoli è un passo nella giusta direzione, ma non è un sostituto per fare il lavoro più duro avanti sia all'interno che all'esterno di Google. Gli eventi delle ultime settimane riflettono profonde sfide strutturali. Lavoreremo a stretto contatto con la nostra comunità Black per sviluppare iniziative e idee di prodotti che supportano soluzioni a lungo termine e ti terremo aggiornato. Come parte di questo sforzo, accogliamo con favore le vostre idee su come utilizzare i nostri prodotti e la nostra tecnologia per migliorare l'accesso e le opportunità.

-Sundar
Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio