Come evitare problemi durante l'installazione di un Major Update di Windows 10




Accorgimenti da prendere per portare correttamente a conclusione l'aggiornamento del Sistema operativo Microsoft per PC e tablet.

Evitare-problemi
Il nuovo grande aggiornamento delle funzionalità di Windows 10 è arrivato e, come ogni sei mesi, centinaia di milioni di dispositivi nel mondo stanno per ricevere la versione rivista del software, con nuove introduzioni, funzioni obsolete sostituite da altre completamente integrate nel nuovo corso di Windows, miglioramenti generali e sicurezza aumentata.

A partire dal lontano 17 ottobre 2013, giorno in cui, via Store, Microsoft offriva per la prima volta in maniera gratuita un Upgrade del Sistema operativo, da Windows 8 a Windows 8.1, l'azienda di Redmond ha migliorato gradualmente e costantemente le modalità per distribuire, in maniera automatica e il più indolore possibile, le nuove feature che ogni Major Update porta con sé nei dispositivi ospitanti il Sistema operativo.

Si è passati dal neonato Store a Windows Update per il download dell'intera immagine (già con Windows 8.1 Update, aggiornamento minore, precursore di Windows 10), con il rilascio a scaglioni per le varie configurazioni software/hardware di PC e tablet.


Da quel tempo ad oggi, si è passati per 'l'annus horribilis' (2015/2016) dell'offerta di aggiornamento gratuito rivolta a dispositivi con a bordo Windows 7 SP1 e Windows 8/8.1, con incomprensioni continue e disinformazione da parte di utenti ed aziende che, da un lato, volevano aggiornare ma non avevano hardware supportato dai produttori, con conseguente impossibilità di utilizzare correttamente il nuovo software e roll-back quasi obbligati, e, dall'altro, non volevano rischiare di compromettere dati ed archivi pluriennali, upgradando i vecchi sistemi, ma che si sono visti scaricare ed installare in automatico il nuovo OS, con denunce globali da parte di tanti verso Microsoft, alcune con cause vinte, altre che hanno visto emergere cattive gestioni date dalla mancata attenzione e ricerca d'informazione ai continui avvisi propedeutici della famosa - poi ritirata - App Ottieni Windows 10.

Come detto, Microsoft cerca di evitare problemi e garantire che il processo di aggiornamento ed installazione di ogni nuovo Major Update fili liscio per ogni tipologia di device, garantendo il mantenimento di file e configurazioni personali di ogni utente, applicazioni e programmi installati, rendendo disponibile la nuova release quando raccolta dati, telemetria e aggiornamenti specifici, inviati dai produttori per ogni elemento hardware, garantiscano il corretto percorso e la corretta esecuzione dei nuovi bit.

Dunque, come prima e fondamentale regola da seguire per evitare problemi durante l'installazione di un Major Update di Windows 10 troviamo sicuramente quella di non farsi prendere dalla fretta di ottenere la nuova release ma attendere che l'aggiornamento venga reso disponibile da Microsoft via Windows Update per il nostro specifico dispositivo.

Solo in quel caso saremo certi che tutte le nostre componenti hardware siano pronte a funzionare correttamente con i nuovi codici di Windows. Quanto più il dispositivo da aggiornare è datato, inoltre, più è bene non forzare l'installazione con metodi diversi da Windows Update (in linea di massima e principio).

Ricordo che un Major Update ha le medesime procedure di download e installazione di qualsiasi altro aggiornamento minore (Cumulativi, Definizioni di Windows Defender Antivirus, Driver di periferiche, altri prodotti Microsoft). Se tutto è in ordine, il Major Update verrà scaricato, installato e completato, dopo il riavvio (manuale o automatico, durante l'orario indicato), restituendo il PC/tablet all'utente con tutti i file e le app personali al loro posto, ma con nuove funzionalità e miglioramenti aggiunti al software.

Certo, come sappiamo, per motivi ancora non risolvibili (sono centinaia di migliaia le configurazioni esistenti) alcune impostazioni (vedi Privacy o settaggi vari precedentemente impostati) possono essere stati ripristinati da Microsoft allo stato di default. Pochi click nell'App Impostazioni e la situazione potete ristabilirla così com'era in precedenza, senza particolari problemi.

Potrete trovarvi download di applicazioni che non utilizzerete mai e che non avete richiesto dallo Store, ma, anche in questo caso, se siete utenti abituali di questo sito, avete la rapida soluzione, rileggendo il post che vi evidenzio di seguito.

Fatte queste dovute premesse e considerazioni, esaminiamo i problemi che possono verificarsi anche se si aggiorna il dispositivo tramite Windows Update, ovvero quando la nostra configurazione è pronta a ricevere la nuova release. Può capitare, infatti, che il download non venga completato e si interrompa con un messaggio di errore o che ciò accada per il processo d'installazione.

In questi casi, le cause vanno cercate nella gestione di dispositivo e software da parte dell'utente e non in eventuali manchevolezze da parte di Microsoft o dei produttori hardware.

I vari accorgimenti da applicare e tenere sempre presente per preparazione e ottimizzazione di un PC in vista di un Upgrade fanno la differenza fra un aggiornamento senza problemi e ore passate a risolvere inconvenienti, prima, durante e, sopratutto, dopo (se va a buon fine) una nuova installazione.

Inoltre, ricordatevi di disinstallare profondamente qualsiasi Antivirus di terze parti (Qui il perché), software esterni deputati a presunte e dannose pulizie di registro e file di Sistema, applicazioni che non utilizzate e che storicamente creano problemi durante ripristini o reinstallazioni, come, ad esempio, Il mio Office (ex Ottieni Office) che, come abbiamo scritto tempo fa in Microsoft Community, nonostante sia un'applicazione proprietaria, impedisce il completamento dei processi.

Nel momento del riavvio, dopo il termine del download e della fase preliminare, scollegate dal PC tutte le periferiche collegate.

Se Windows Update non riesce a concludere il download e/o manda messaggi di errore, provvedete al Reset di Windows Update o, se, al termine del download, l'errore è contraddistinto dalla comparsa della frase 'Non è possibile installare alcuni aggiornamenti, perché è in corso l'installazione di altri aggiornamenti...Riprova', seguite le procedure descritte nell'Articolo dedicato al problema specifico (molto comune).
Durante l'installazione di un Major Update di Windows 10, possono comparire codici di errore che ne impediscono la corretta  e completa conclusione. La maggiorparte di questi codici è legata a problemi di spazio non sufficiente nel dispositivo. Esempi sono gli errori contraddistinti dai codici 0x800700700x50011, 0x80070070 0x50012 o 0x800700700x60000.

Ogni nuovo Major Update di Windows 10 ha bisogno di almeno 20 GB di spazio libero nell'Unità Disco. Se vi trovate a dover aggiornare un device datato o che, comunque, non soddisfa tale requisito, provvedete a recuperare lo spazio di archiciazione necessario, disinstallando applicazioni e programmi e pulendo le unità con gli strumenti accessibili dalle Impostazioni di Windows, eliminando file temporanei, precedenti versioni del Sistema operativo, copie di backup (ogni nuova versione installata crea, in automatico, file di ripristino per ogni evenienza), vecchi download, documenti che non utilizzate ecc.

Se, al termine di tutte le procedure di pulizia, non doveste ancora trovarvi nella condizione di poter aggiornare per mancanza di spazio sufficiente, potete collegare al dispositivo un supporto removibile USB da almeno 8/16 GB che Windows utilizzerà come memoria secondaria e temporanea.

Al termine dell'installazione, potete liberare spazio seguendo le varie indicazioni contenute in diversi Articoli del Blog, come, ad esempio, questo.

Se l'errore visualizzato durante o al termine di una mancata installazione inizia con il codice 0xC1900101, la causa è da imputare alla non compatibilità di uno o più Driver di periferica.
Recatevi, dunque, nelle sezioni driver e manuali dei siti dei vari Produttori hardware per verificare la presenza di Driver aggiornati per il vostro modello esatto.

Invece, l'errore 0xC1900208 - 0x4000C segnala che un'applicazione installata non è compatibile con l'aggiornamento. Potete cercare di individuarla e disinstallarla, tenendo presente che sicuramente non è un'app di Sistema (Il mio Office è un'eccezione) né una moderna App UWP ufficialmente scaricata dallo Store.

Tutte le indicazioni fin qui esposte sono valide sia che attendiate il vostro turno via Windows Update sia che vogliate installare in maniera alternativa la nuova versione.

Certo, perché potete provvedere all'installazione manuale, come esposto ripetute volte, se siete in possesso di device più o meno recenti o certi, magari perché avete eseguito già delle versioni d'anteprima tramite il Programma Insider di Windows 10, che la vostra configurazione è pienamente supportata per l'esecuzione delle nuove funzionalità.

Per aggiornare manualmente, potete far ricorso agli strumenti ufficiali messi a disposizione da Microsoft e prontamente aggiornati subito dopo la disponibilità pubblica di ogni nuovo Major UpdateAssistente Aggiornamento Windows 10, Media Creation ToolRefresh Windows o ISO Ufficiali.

Nei link che vi ho appena indicato, trovate decine di Articoli con i procedimenti dettagliati per aggiornare, installare o reinstallare, senza problemi, l'ultimo Major Update di Windows 10.

Fondamentale, periodicamente ma sopratutto in occasione di una nuova installazione, lasciar lavorare il dispositivo qualche ora, prima e dopo il processo di aggiornamento, al fine di preparare, prima, e ottimizzare, poi, tutti i task di Sistema con i nuovi file in arrivo e ricevuti.

In conclusione, vi ricordo che trovate un lungo elenco di problemi e relative soluzioni in Windows 10 nella nostra Pagina dedicata.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License