Google Chrome più sicuro (forse) con Windows Defender Browser Protection



Microsoft rende disponibile la nuova estensione con tecnologia di sicurezza del proprio browser per il software di BigG.

Windows-Defender-Browser-Protection
Non sappiamo se la guerra dei browser abbia iniziato ad assumere connotati degni delle migliori strategie belliche del passato o se aziende come Microsoft e Google abbiano deciso di venirsi incontro per il bene comune, il loro e quello degli utenti finali. Sta di fatto che, dopo annunci al veleno, pop-up, video a ripetizione su performance, consumi, sicurezza e velocità di prestazioni, assistiamo, per la prima volta, alla disponibilità di un software Microsoft specifico per il miglioramento di un software Google. Non un software qualsiasi, ma proprio il suo browser, Chrome, rivale dichiarato di Edge.

E proprio parte della sconfinata tecnologia di sicurezza presente in Microsoft Edge può essere trasferita su Google Chrome, grazie ad un'estensione specifica messa a punto dagli ingegneri di Redmond per il browser di Mountain View.

Windows Defender Browser Protection, questo il nome del componente aggiuntivo, promette di ripetere su Chrome quanto già il Sistema di protezione integrato di Windows effettua su Edge, in termini di rilevamento e segnalazione siti pericolosi, infetti e non sicuri.

Ovviamente, non è l'equivalente del filtro Smart Screen, che ha anni di sviluppo ed evoluzione (presente già dal 2012 in Windows 8) alle spalle, ma contiene algoritmi derivati, in grado di simulare  la protezione offerta dal browser Microsoft sul software Google.

Al momento, non figurano annunci né reazioni ufficiali da parte delle due aziende, tranne una breve descrizione presente su sito ufficiale Microsoft dal quale scaricare e installare (in automatico) Windows Defender Browser Protection su Chrome desktop. Sappiamo che Google Chrome ha un sistema di protezione integrato efficiente, in termini di rilavamento e prevenzione phishing e infezioni, rinvigorito e ampliato di recente, come abbiamo riportato non molto tempo addietro.

Ciò che promette l'estensione programmata da Microsoft, Chrome dovrebbe (e lo fa per certo, da sempre) eseguirlo autonomamente (avvisare l'utente con la classica schermata rossa, scritta eloquente e/o lucchetto barrato), senza bisogno di componenti aggiuntivi. Microsoft sostiene che la sua tecnologia migliora la sicurezza degli utenti Chrome su Windows.
L'estensione Windows Defender Browser Protection per Google Chrome ti consente di aggiungere un ulteriore livello di protezione durante la navigazione online, grazie alla stessa intelligence di fiducia presente in Microsoft Edge.
L'estensione ti avvisa dei link dannosi conosciuti e ti offre un chiaro percorso verso la sicurezza.
In pratica, Microsoft sostiene di avere un archivio aggiornato in tempo reale di siti pericolosi per l'utente più efficiente di quello di Google.
Ora, nuove strategie sottilissime della guerra dei browser e segnalazioni frequenti di siti malevoli da parte di Edge, in realtà 'buoni', a parte, eventuali conflitti fra diversi software deputati allo stesso scopo rendono Chrome più sicuro di quanto non fosse già di suo o ci saranno falsi positivi e/o segnalazioni mancanti?

Io ho installato l'estensione Microsoft su Chrome. Al momento, non noto rallentamenti o malfunzionamenti di sorta. Vi posto il link al download direttamente dal sito Microsoft (è presente anche nel Chrome Web Store), lasciandovi decidere, anche in base alle considerazioni precedenti, se provarla e/o mantenerla attiva sul vostro browser.
Fonte e Download: Microsoft
Articolo di HTNovo
Creative Commons License