Come controllare se il propio account Facebook è stato violato da Cambridge Analytica



Facebook ha avvisato gli utenti coinvolti nella raccolta dati di Cambridge Analytica, mettendo a disposizione per tutti una pagina specifica per verificare il proprio account.

Controllare-se-account-facebook-violato
A poche ore dalle attese dichiarazioni ufficiali al Congresso degli Stati Uniti del CEO e co-fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, anticipate di un giorno, il Consiglio di amministrazione del Social Network di Palo Alto ha comunicato ufficialmente di aver avvisato - con una speciale notifica sul News Feed - ognuno dei titolari degli 87 milioni di account dichiarati 'violati' da una raccolta dati impropria finita nei database della società britannica Cambrige Analytica ed utilizzata per influenzare gli stessi utenti, con la comparsa di annunci e post mirati, riguardo il recente Referendum che ha sancito l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea (Brexit) e le elezioni presidenziali americane, che hanno visto il trionfo di Donald J. Trump.
Come abbiamo già scritto recentemente, i prossimi sviluppi, ad iniziare proprio da questa sera, con ogni probabilità, porteranno a nuove rivelazioni e a possibili nuovi scenari. La stessa Cambridge Analytica, ad esempio, sostiene che i dati in suo possesso riguardano 'solamente' 30 milioni di utenti.

Innanzitutto, è ufficiale che anche per le recenti elezioni italiane (4 marzo 2018) Facebook e Cambridge Analytica abbiano giocato un ruolo (o abbiano cercato di farlo) per 'influenzare' gli elettori del nostro paese. Sono circa 240 mila, infatti, gli account che sarebbero stati violati (sì, continuiamo ad usare questo termine, perché di violazione si tratta) e 'trattati' dall'azienda con sede nel Regno Unito. Dunque, assicuratevi che il vostro account non sia fra quelli coinvolti nello scandalo. Per farlo, visto che non è ancora certo che tutti abbiano ricevuto la notifica citata in precedenza, recatevi a questa specifica pagina messa a disposizione da Facebook stessa. Se, alla voce 'Le mie informazioni sono state condivise?', leggerete il seguente messaggio potete dormire sonni tranquilli (sempre a parole, sempre per il momento e sempre secondo Facebook):
In base ai dati a nostra disposizione, né tu né o tuoi amici avete effettuato l'accesso a "This Is Your Digital Life".
Di conseguenza, non ci risulta che le tue informazioni di Facebook siano state condivise con Cambridge Analytica tramite "This Is Your Digital Life".
Controllo-account-facebook
Inoltre, i dirigenti del Social invitano tutti gli utenti a visitare la pagina con i permessi accordati alle varie applicazioni, per revocarli o, comunque, verificare che siano presenti solamente quelle realmente scelte di persona.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License