Xiaomi e Oppo si uniscono alla corsa al primo smartphone pieghevole



Indiscrezioni rivelano stati progettuali per la realizzazione di dispositivi mobili con display pieghevole anche per i brand Xiaomi e Oppo.

Xiaomi-Oppo-smartphone-pieghevole
Dopo Microsoft, ZTE, Huawei, Samsung, Lenovo e Apple, anche i cinesi Xiaomi e Oppo si uniscono al team di produttori che hanno annunciato di avere in cantiere la progettazione di uno smartphone pieghevole.

In realtà, Xiaomi e Oppo non hanno annunciato nulla per bocca dei loro dirigenti, ma il sito sudcoreano ETNews, già al centro dell'attenzione per indiscrezioni passate, rivela che i due produttori cinesi abbiano già dato il via a ordini e commesse per la produzione di display (anche qui presente LG), cerniere e altre componenti inequivocabilmente necessarie per la messa a punto di dispositivi con display flessibile o ripiegabile.
Mentre Huawei ha dichiarato che sarà il primo produttore al mondo a lanciare un dispositivo mobile realmente pieghevole, entro la fine di questo 2018, Samsung che porterà alla luce il suo Galaxy X all'inizio del 2019, Apple che brevetta il brevettabile, Lenovo e ZTE che mostrano prototipi o fac simile di smartphone doppio display, Microsoft che - non annunciando niente - avrebbe programmato software e hardware necessari alla messa in produzione nel 2019 (molto 2019, diciamo verso la fine, via) del suo dispositivo mobile definitivo tuttofare (sempre che, come abbiamo riportato ultimamente, non viri su Android, per la parte software), continuano ad aggiungersi nuovi nomi all'elenco dei pretendenti alla vittoria finale della corsa al primo smartphone del nuovo segmento, prodotto in scala ridotta e dai costi superiori agli attuali top di gamma.

Come al solito, e al momento, solo nei rumor, nella parole e (forse) nelle intenzioni.
Via: HDblog
Articolo di HTNovo
Creative Commons License