Microsoft nuovamente al lavoro sul menu Start di Windows 10 (19H1)




Prime modifiche al menu Start di Windows 10 avvistate nelle build Insider di Windows 10 19H1, il settimo aggiornamento delle funzionalità del Sistema operativo.

Microsoft-al-lavoro-menu-start-windows-10
Il menu Start di Windows 10 è stato fra gli elementi di maggior interesse del nuovo Sistema operativo, fin prima del suo lancio, grazie alla richiesta totalitaria di reimplementazione, dopo la rimozione avvenuta con gli acerbi Windows 8 e 8.1.
Curato, aggiornato, costantemente modificato con i primi Major Update, il menu Start di Windows 10 non subisce grandi modifiche e introduzioni da almeno un paio di aggiornamenti semestrali del Sistema, con l'attenzione degli ingegneri di Redmond concentrata su altri aspetti ed altre aree del software.

Con il prossimo aggiornamento della primavera del 2019, il menu di avvio di Windows 10 presenterà nuovamente delle modifiche e delle aggiunte degne di nota.

Microsoft è nuovamente al lavoro sul menu Start di Windows 10 e le prime modifiche sono già sui dispositivi di alcuni Insider che hanno installato la prima compilazione di 19H1, disponibile nel canale Skip Ahead dallo scorso 26 luglio.

Un A/B test, infatti, scovato da un utente di Reddit, mostra l'espansione automatica del binario del menu Start al solo passaggio del mouse su una delle cartelle presenti, senza la necessità di cliccare sul menu hamburger, posto in alto (come avviene attualmente).


Nulla di particolarmente eccitante, ma visto che siamo solamente nel periodo di compilazione dei primi codici per il passaggiuo da RS5 a 19H1 (ancora privo di nuove feature ufficiali), la scoperta è decismente promettente e lascia presagire interventi importanti, finalmente, per l'amato menu di Windows 10.
Via: MSPU - WL
Articolo di HTNovo
Creative Commons License