Windows 10 sarà il primo Sistema operativo al mondo a supportare il Secondo intercalare



Microsoft ha annunciato il pieno supporto di Windows 10 al Secondo intercalare, a partire dal prossimo Major Update di ottobre 2018.

Windows-10-secondo-intercalare
Windows 10 Redstone 5 sarà il primo Sistema operativo al mondo a supportare realmente il Secondo intercalare (leap second), introdotto nel 1972 per adattare il tempo al rallentamento incostante della rotazione terrestre e 'metterlo in pari' negli anni bisestili, con un giorno in più (29 febbraio) presente nel calendario, al fine di non sfasare la sincronizzazione di orologi astronomici e orologi atomici, con l'aggiunta di un secondo in più al totale del tempo nell'anno interessato, applicato, generalmente, il primo gennaio o il  primo luglio degli anni interessati.
Teoricamente, ciò avviene ogni 18 mesi, ma ci sono eccezioni che lasciano trascorrere anche molto più tempo per l'applicazione di un nuovo Secondo intercalare, come accaduto nel periodo compreso fra il 1999 e il 2005, in cui il tempo solare medio è rimasto costante. Il più recente Secondo intercalare al tempo del nostro pianeta è stato aggiunto al termine dell'ultimo minuto del 2016.

Attualmente, tutti i Sistemi operativi che conosciamo non applicano direttamente l'aggiunta del Secondo intercalare ai loro orologi, ma si comportano normalmente anche nel giorno e nell'anno in cui c'è l'aggiustamento temporale per l'UTC.

Microsoft ha illustrato i dettagli dell'aggiunta automatica del Secondo intercalare che sarà presente in Windows 10 a partire da October 2018 Update e Windows Server 2019.

La Gif seguente mostra chiaramente l'aggiunta del leap second in Windows 10, con l'orologio che registra un minuto di 61 secondi (si passa da :59 a :00 dopo :60).



Per saperne di più, anche su altri miglioramenti riguardanti la precisione del tempo che arriveranno con i prossimi aggiornamenti di Windows 10 e Windows Server, collegatevi a questa pagina Microsoft.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License