Elon Musk rinuncia a Twitter, salta l'affare da 44 miliardi di dollari

lug 9, 2022

Il magnate americano blocca l'acquisizione del 100% delle azioni del social network che vanta ad oggi quasi 300 milioni di iscritti.

Elon Musk rinuncia a Twitter, salta l'affare da 44 miliardi di dollari

Aggiornamento luglio 9, 2022 - I primi tentennamenti si erano avuti già pochi giorni dopo lo storico annuncio di acquisizione per la cifra record di 44 miliardi di dollari. Stiamo parlando di Elon Musk e dell'offerta formulata ufficialmente lo scorso aprile per rilevare il 100% delle azioni di Twitter. Offerta accettata in poche ore dai vertici del social network.

Elon Musk chiese bene presto di verificare la percentuale di account fasulli di Twitter, con la società che affermava che questa non superasse il 5% degli iscritti. Musk non ci ha visto chiaro e sembra che siano ben oltre il 20% gli account fake, spam e bot, più o meno attivi sul social fondato dall'ex CEO Jack Dorsey.

Nelle ultime ore la situazione è stata resa più chiara e Elon Musk fa sapere tramite suoi legali di aver formalmente rinunciato ad acquisire Twitter, facendo saltare l'affare da 44 miliardi di dollari.
Twitter viola sostanzialmente diverse disposizioni dell'Accordo, sembra aver fatto dichiarazioni false e fuorvianti su cui il Sig. Musk ha fatto affidamento quando ha stipulato l'Accordo di Fusione.
Naturalmente, la vicenda non si chiude con dei semplici comunicati ma finirà nei tribunali competenti, in quanto Elon Musk dovrà comunque pagare (si parla di 1 miliardo di dollari) una penale prevista dall'accordo iniziale in caso di fallimento dell'operazione di acquisizione.
Il Consiglio di Twitter si impegna a concludere la transazione al prezzo e ai termini concordati con il signor Musk e prevede di intraprendere un'azione legale per far rispettare l'accordo di fusione. Siamo fiduciosi che prevarremo alla Corte di Cancelleria del Delaware.

I tempi della battaglia giudiziaria si prevedono abbastanza lunghi; per ora, a perdere è solamente Twitter, che vede scendere di molto il suo valore azionario, mentre Musk sembra aver fatto l'affare a rinunciare per tempo a concludere la trattativa nei termini iniziali.

Articolo originale - aprile 26, 2022 - Sono bastati pochi giorni e qualche speculazione di troppo per convincere i vertici di Twitter, orfani da pochi mesi del fondatore ed ex CEO del Social, Jack Dorsey, ad accettare l'incredibile offerta di acquisizione di tutto il pacchetto azionario da parte di Elon Musk, pari a 44 miliardi di dollari, 54,20 dollari per azione. Tutto con pagamenti in contanti, con la metà (poco più) della pazzesca cifra che sarà versata con prestiti assicurati dalla banca d'affari Morgan Stanley e l'altra metà direttamente dal 'portafoglio' di Elon Musk.

Twitter è di Elon Musk!

Le cifre sono più alte del reale valore della società, con Musk che si era alzato nei giorni scorsi fino a 46,5 miliardi di offerta. Tutto per velocizzare e portare a termine un desiderio mai celato del magnate statunitense di arrivare a gestire e plasmare a suo piacimento il social network che sta per raggiungere quota 300 milioni di utenti nel mondo.

L'ufficialità dell'affare che si formalizzerà entro la fine del 2022 è arrivata da entrambe le parti.

Le parole di Musk:

La libertà di parola è alla base del funzionamento di una democrazia e Twitter è la città digitale, la piazza in cui si dibattono le questioni vitali per il futuro dell'umanità. Voglio anche rendere Twitter migliore e arricchirlo con nuove funzionalità, rendendo gli algoritmi open source, aumentandone la fiducia, sconfiggendo i bot spam e autenticando tutte le persone. Twitter ha enorme potenziale e non vedo l'ora collaborare con l'azienda e il comunità di utenti per sbloccarlo.

E quelle dei più alti dirigenti Twitter (Consiglio di amministrazione già in via di dimissioni):

Il consiglio di amministrazione di Twitter ha condotto un processo ponderato e completo per valutare la proposta di Elon con un'attenzione deliberata al valore, alla certezza e al finanziamento. La transazione proposta fornirà un sostanziale premio in contanti e riteniamo che sia il miglior percorso da seguire per gli azionisti di Twitter.

Twitter ha uno scopo e una rilevanza che hanno un impatto sul mondo intero. Sono profondamente orgoglioso dei nostri team e ispirato dal lavoro che non è mai stato così importante.

L'affare Twitter - Elon Musk rappresenta l'operazione con la più alta cifra della storia del Web per il passaggio di proprietà di una società di servizi Internet, con le acquisizioni di Microsoft per LinkedIn o GitHub che adesso appaiono ben poca cosa rispetto ai 44 miliardi di dollari che l'eccentrico visionario verserà nelle casse del gruppo di San Francisco.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio