Top Nav

Windows 11, niente Build Insider se il PC non rispetta i requisiti hardware

giu 26, 2021

Premiati solamente gli utenti già sul canale Dev prima del 24 giugno.

Windows 11, niente Build Insider se il PC non rispetta i requisiti hardware

Microsoft chiude nuovamente il circuito Insider nel canali di distribuzione più alti. Questa volta la scelta è dovuta alla linea che l'azienda ha scelto di seguire per far rispettare i paletti imposti dalle liste dei requisiti hardware richiesti per poter eseguire il nuovo Sistema operativo.

Nota - Articolo aggiornato con soluzione per ovviare postata in fondo.

Dopo i difetti di comunicazione e i cambiamenti in corso d'opera della lista dei requisiti minimi e consigliati, seguiti al giorno di presentazione ufficiale, Microsoft limita l'accesso ai canali di distribuzione Dev e Beta ai soli dispositivi che soddisfano i requisiti hardware minimi per poter eseguire Windows 11.

Niente Build Insider se il PC non rispetta i requisiti hardware per Windows 11

Accedendo alla sezione Programma Windows Insider dalle Impostazioni del vostro Windows 10 o Windows 11 (se avete installato la Build trapelata nei giorni scorsi) da un PC senza requisiti hardware vedrete il seguente messaggio (sto scrivendo da Windows 11 trapelato):

Windows 11, niente Build Insider se il PC non rispetta i requisiti hardware


Procedendo, l'unico canale possibile per far passare il dispositivo al circuito Insider è Versioni di anteprima (Release Preview). Assenti dunque le scelte Dev (la prima Build di Windows 11 arriverà a giorni) e Beta (Windows 11 sarà distribuito entro la fine dell'estate).

Windows 11, niente Build Insider se il PC non rispetta i requisiti hardware


Premiati, ama a tempo limitato, gli Insider già presenti nel canale Dev prima del 24 giugno 2021, giorno dell'evento di lancio. Si legge sul blog ufficiale:

Sebbene raccomandiamo che tutti i PC soddisfino i requisiti hardware completi per Windows 11, consentiamo alcune eccezioni limitate quando applichiamo queste nuove restrizioni. Tutti i Windows Insider che hanno già installato build da Dev Channel sui propri PC fino al 24 giugno 2021 potranno continuare a installare build di Windows 11 Insider Preview anche se il proprio PC non soddisfa i requisiti hardware minimi. Gli addetti ai lavori con PC già presenti nel Dev Channel installano e forniscono feedback sulle build con le funzionalità di Windows 11 dall'anno scorso. Il nostro modo di dire grazie è di andare avanti e dare loro l'opportunità di vedere tutto insieme. Tuttavia, questo comporta alcuni importanti compromessi su cui vogliamo richiamare l'attenzione:

  • Poiché questi dispositivi non soddisfano i nuovi requisiti hardware, potrebbero esserci problemi e bug che influiscono sull'esperienza di Windows 11 su questi PC che potrebbero non essere risolti.
  • Se in qualsiasi momento qualcosa va storto su uno di questi PC che richiede di dover tornare a Windows 10, puoi utilizzare lo strumento di creazione multimediale qui per tornare a Windows 10. Questi PC non riceveranno un'altra eccezione e non saranno autorizzati a eseguire nuovamente l'aggiornamento alle build di Windows 11 Insider Preview. Verranno trattati come un nuovo PC e verranno applicati i requisiti hardware minimi.
  • Una volta che Windows 11 sarà generalmente disponibile, per questi PC verrà disattivato il rilascio e non potranno ricevere le build future di Windows 11 Insider Preview. Questi PC devono eseguire un'installazione pulita su Windows 10 con i supporti (ISO) che forniamo e possono quindi unirsi al canale Versione di anteprima per visualizzare in anteprima gli aggiornamenti di Windows 10.

Per quanto riguarda il canale Beta, i dispositivi che non soddisfano i requisiti minimi saranno spostati nel canale inferiore (Versioni di anteprima), una volta che Windows 11 sarà disponibile anche nell'ex anello Lento. Tuttavia, uno spiraglio lascia la possibilità di tornare (a proprio rischio, continua Microsoft) in Beta Channel. 

Insomma, situazione chiara, ma non troppo. Bene ma non benissimo, direbbe qualcuno.
Dalle eccezioni di cui sopra, è evidente che un PC che esegue correttamente Windows 10 può eseguire anche Windows 11 (in fondo, lo sappiamo con certezza dalla Build trapelata, seppur ancora acerba rispetto a quello che sarà disponibile a breve nel circuito di feedback e test).

Se siete fuori attualmente dal canale Dev del Programma Insider e non vi aspettavate questa mossa a sorpresa di Microsoft ma volete provare Windows 11 già a partire dalla prossima settimana, quando sarà resa disponibile la prima Build ufficiale, continuate a seguirci perché un modo (ISO ufficiale) per ovviare a quanto imposto lo troveremo.👇


Per il momento, questo è tutto.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio