Top Nav

[Agg.] No, non è necessario un PC con supporto a TPM 2.0 per installare Windows 11!

giu 25, 2021

Aspetta comunque, prima di buttare il tuo vecchio PC!

No, non è necessario un PC con supporto a TPM 2.0 per installare Windows 11

Aggiornamento giugno 26, 2021 - Microsoft ha modificato la pagina che vi abbiamo linkato solo poche ore fa nella stesura originaria di questo articolo (scorri per trovarla). Il famigerato supporto al TPM 2.0 è nuovamente fra i requisiti minimi richiesti (senza riserve) per poter aggiornare un PC a Windows 11. 
Continua comunque a leggere..👇

Articolo originale - giugno 25, 2021 - Sono giorni che scriviamo riguardo questo benedetto supporto al TPM 2.0 come requisito necessario per poter installare Windows 11 su un PC che esegue correttamente Windows 10 o versioni precedenti. 

Abbiamo verificato durante le installazioni della Build 21996.1 di Windows 11 che il setup d'installazione ha inserito nel check dell'hardware la necessità della presenza dell'insieme di chip e software avanzato per la protezione del dispositivo. Se il PC non ha il TPM 2.0 installato e abilitato non può eseguire la Build trapelata di Windows 11. Abbiamo, dunque, trovato una soluzione ed un metodo per eludere il controllo ed installare Windows 11 e farlo funzionare come si deve in dispositivi non recenti e senza nessun TPM.

Abbiamo anche riportato ieri la lista ufficiale pubblicata da Microsoft con i requisiti richiesti per potere aggiornare o installare Windows 11. Il supporto a TPM 2.0 è regolarmente presente nell'elenco.

Ma è davvero così o ciò è consigliato e non obbligatorio? O vale solo per le imminenti versioni Insider (come alla fine è anche la Dev trapelata)? Ecco la risposta definitiva:

No, non è necessario un PC con TPM 2.0 per installare Windows 11!

Grazie ad un altro documento si supporto Microsoft, riusciamo a fare chiarezza e ad affermare che, almeno Windows 11 stabile, in arrivo dopo l'estate, non richiederà obbligatoriamente il supporto al TPM 2.0. Tale requisito è consigliato ma non impedirà l'installazione. Se un PC non ha il chip TPM 2.0 otterrà semplicemente una notifica che sconsiglierà di aggiornare, ma l'upgrade potrà essere effettuato ugualmente e portato a termine senza problemi.

Fra i requisiti obbligatori, c'è il chip TPM 1.2, versione più vecchia della tecnologia di sicurezza che è presente in un numero di dispositivi esageratamente superiore al TPM 2.0, installato sui device prodotti dal 2016/17 in poi.

Ecco il dettaglio del documento in questione:

Requisiti hardware

Sono disponibili nuovi requisiti hardware minimi per Windows 11. Per eseguire Windows 11, i dispositivi devono soddisfare le seguenti specifiche. I dispositivi che non soddisfano l'Hard Floor non possono essere aggiornati a Windows 11 e i dispositivi che non soddisfano il Soft Floor riceveranno una notifica che l'aggiornamento non è consigliato.

Hard Floor:

  • CPU: Core >= 2 and Speed >= 1 GHz
  • System Memory: TotalPhysicalRam >= 4 GB
  • Storage: 64 GB
  • Security: TPM Version >= 1.2 and SecureBootCapable = True
  • Smode: Smode is false, or Smode is true and C_ossku in (0x65, 0x64, 0x63, 0x6D, 0x6F, 0x73, 0x74, 0x71)

Soft Floor:

  • Security: TPMVersion >= 2.0
  • CPU Generation
Naturalmente, se il documento sarà aggiornato nelle prossime ore/settimane, vi terremo informati.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio