Microsoft spiega perché farà un telefono pieghevole



Ennesima conferma dell'arrivo di un nuovo dispositivo Mobile targato Microsoft appartenente al prossimo trend del mercato smartphone.

Microsoft-Telefono-pieghevole
Ormai, sono usciti tutti allo scoperto; Samsung, Apple, Huawei, Microsoft ed altri colossi dell'hardware Mobile hanno tutti dichiarato apertamente di essere al lavoro per la produzione e la prossima commercializzazione di smartphone pieghevoli, la nuova frontiera del settore della telefonia cellulare - qui una carrellata di tutti i progetti e le dichiarazioni recenti.

Ad una domanda riguardante uno degli ultimi (per modo di dire, visto che risalgono almeno al 2016; adesso sapete perché qui non li abbiamo pubblicati - noi siamo Novo e i post clickbait stanno a zero, da queste parti) brevetti trapelati, Microsoft illustra le motivazioni della scelta di buttarsi nella produzione di uno smartphone/tablet pieghevole (sì, che il telefono ci sarà, è certo; lo diciamo da 2 anni, ma non avrà l'aspetto dei brevetti trapelati), motivandola essenzialmente nell'esigenza di avere schermi sempre più grandi ma con l'impossibilità di aumentare le dimensioni, già al limite, dei dispositivi, visto che l'utente pretende di averli comunque comodi nell'utilizzo con una mano e, ovviamente, tascabili.
Insieme a queste funzionalità avanzate è arrivata la richiesta di display più grandi per offrire un'esperienza utente più ricca. I display dei telefoni cellulari sono aumentati di dimensioni fino al punto in cui ora possono consumare quasi l'intera superficie di visualizzazione di un telefono. Per aumentare ulteriormente la dimensione dei display, sarebbe necessario un aumento delle dimensioni dei telefoni stessi. Questo non è auspicabile, poiché gli utenti vogliono che il loro telefono cellulare si adatti comodamente alla propria mano o in una tasca della camicia o dei pantaloni. 
Di conseguenza, i dispositivi a doppio schermo stanno diventando più popolari. Con un dispositivo a doppio display, il telefono cellulare o il tablet possono includere una posizione aperta ed espansa in cui entrambi i display sono allineati in modo che l'utente abbia l'impressione di disporre di un singolo display integrato. In una posizione chiusa e condensata, entrambi i display sono faccia a faccia in modo da proteggere i display. In una posizione completamente aperta, i due display possono essere posizionati uno di seguito all'altro in modo che l'utente debba girare il dispositivo per visualizzare il display opposto.

Dunque, nessun dubbio. Avremo tutti, anche noi utilizzatori di Windows ovunque, smartphone pieghevoli, a partire dalla prossima primavera. Qualsiasi sia il brand o il Sistema operativo preferito.
Via: MSPU
Articolo di HTNovo
Creative Commons License