Abilita 'Isolamento del sito' per aumentare la sicurezza in Google Chrome



Strict site isolation è una nuova funzionalità in fase sperimentale del browser Chrome che isola ogni Sito visitato dal resto del software.

isolamento-sito-Chrome-sicurezza-Google
L'ultimo aggiornamento del browser Google, come abbiamo visto nel Post dedicato, presenta una rivisitazione grafico/funzionale della pagina Esperimenti, con introduzioni che ne facilitano consultazione ed individuazione delle funzionalità presenti.
E proprio nella rinnovata sezione flags di Chrome troviamo la possibilità di abilitare una nuova funzione sperimentale volta a migliorare la sicurezza online degli utilizzatori del software di BigG.

Strict site isolation (Isolamento rigoroso del sito) aggiunge un livello di sicurezza superiore a Chrome, in quanto isola ogni sito e ogni frame in esso contenuto dagli altri siti Web aperti, eseguendolo nel proprio contenitore sandbox.

L'approccio e il meccanismo di 'Isolamento del sito' è molto simile a Windows Defender Application Guard presente in Microsoft Edge per le aziende dalla Versione 1709 di Windows 10.

A differenza del livello avanzato di sicurezza del browser Microsoft, la nuova funzionalità di Chrome può essere abilitata da tutti gli utenti che hanno aggiornato alla versione 63.
Vediamo come procedere.

Abilita 'Isolamento del sito' in Google Chrome

Recatevi alla pagina chrome://flags/ (digitate l'indirizzo e date Invio) e cercate, andando in basso o scrivendo nella nuova casella di ricerca, posta in alto, la voce Strict site isolation
Highly experimental security mode that ensures each renderer process contains pages from at most one site. In this mode, out-of-process iframes will be used whenever an iframe is cross-site.
Cliccate sul tasto Abilita, a destra, e sul tasto Riavvia ora, che comparirà, in basso, per rendere effettive le modifiche.

Abilita-Isolamento-sito
L'abilitazione della funzionalità renderà più sicura la vostra navigazione online, ma aumenterà leggermente il consumo di RAM da parte del browser. Se dovesse risultare un problema per i possessori di device con poco quantitativo di RAM installata, tornando nella pagina Esperimenti si può, in qualsiasi momento e con processo inverso (click su Disabilita, alla voce Strict site isolation), ripristinare la condizione predefinita di Google Chrome.

Questo è quanto.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License