Sì, Microsoft Paint continuerà ad essere integrato in Windows 10




Microsoft torna sui suoi passi e continuerà a supportare l'editor grafico classico integrato nel Sistema operativo per desktop e tablet.

Microsoft-Paint-integrato-Windows-10
Un paio di anni fa, era l'estate del 2017, Microsoft annunciava la deprecazione di Paint in favore della nuova app modern Paint 3D, aggiungendo un avviso di allerta per futura rimozione all'editor grafico classico preinstallato in Windows 10, con la promessa che il programma sarebbe stato pubblicato in Store per download facoltativo a beneficio dei nostalgici.

In realtà, più che nostalgici, la maggioranza degli utenti Windows non ha mai apprezzato le nuove caratteristiche di Paint 3D, continuando ad utilizzare il 'vecchio' Paint per lavori più o meno semplici di editing e visualizzazione immagini.

In questi ultimi mesi, non abbiamo registrato aggiornamenti di Paint 3D, mentre è sparito l'avviso di deprecazione nel Paint classico, non più visibile in Windows 10 19H1 (versione 1903, prossima al rilascio pubblico con May 2019 Update).
Rispondendo ad una nostra domanda su Twitter, Brandon LeBlanc, responsabile dell'azienda di Redmond, annuncia che Microsoft Paint continuerà ad essere integrato in Windows 10, almeno per adesso, regolarmente presente e senza avviso di allerta nella prossima versione stabile del Sistema operativo.
Una buona notizia, dunque, sopratutto per la conferma ulteriore che negli ultimi tempi Microsoft tiene maggiormente in considerazione le reali esigenze degli utenti e le loro preferenze, tornando anche, se necessario, sui propri passi, senza intestardirsi inutilmente su innovazioni che, all'atto pratico, non trovano un reale riscontro in termini di praticità, diffusione attiva e gradimento.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License