Così dovrebbe essere il nuovo menu Start di Windows 10




La strada intrapresa da Microsoft porterà ad un menu Start essenziale ma con tutto ciò che serve realmente a portata di click.

il-nuovo-menu-Start-di-Windows 10
Parliamo e pubblichiamo immagini inerenti il nuovo menu Start di Windows 10 dall'inizio di questo 2019, con le prime indicazioni sull'abbandono delle Live Tile in luogo di elementi essenziali con le rispettive icone in bella vista e facili da raggiungere.

Nei giorni scorsi abbiamo avuto un primo assaggio reale della metamorfosi estetico/funzionale che attende il menu Start con la perdita e la diffusione da parte dei server Microsoft di una Build Canary di Windows 10 20H1 nel circuito Insider. Come abbiamo visto e sottolineato, la nuova UI di Start è ancora acerba e bisognosa di ritocchi e rifiniture importanti e non di secondo piano. Ma la strada è abbondantemente tracciata e corrisponde a ciò che diciamo ormai da mesi.

Come sarà la versione finale del menu Start di 20H1, attuale step di sviluppo del Sistema operativo per desktop e tablet che porterà al rilascio pubblico della decima versione di Windows 10 con il nono Major Update a partire dall'inizio della prossima primavera?

Il menu Start, anche grazie alle indicazioni della nuova Ricerca Windows flottante, sarà sospeso e non più ancorato alla taskbar, avrà la piena integrazione con Cortana e Sequenza temporale, mostrerà l'elenco di tutte le App con un semplice scroll, permetterà come al solito di accedere rapidamente alle opzioni di spegnimento.

Sarà meno ingombrante ma più funzionale di ogni Start 'post Windows 7' che abbiamo mai avuto.
Cosa ne pensate? Sarà questa la volta buona che Microsoft metterà tutti d'accordo sul menu Start?
Articolo di HTNovo
Creative Commons License