Come previsto, Cortana sarà spostata nel Centro operativo in Windows 10



Confermate le anticipazioni di HTNovo.net riguardo profonde modifiche e novità per l'assistente digitale di Windows 10 nel corso del 2018.

Cortana-Centro-operativo-Windows-10
Avevamo iniziato a parlare di modifiche di posizione e funzionalità di Cortana e Centro operativo sulla taskbar di Windows 10 desktop/tablet nel maggio del 2017, con le trapelazioni interne riguardanti lavori sul possibile arrivo di un Control Center che avrebbe affiancato l'area notifiche con l'aggiunta di cursori e comandi per le Azioni rapide.

Action-Center
Il Centro di controllo non è ancora arrivato nelle ultime versioni del Sistema operativo Microsoft, ma la messa a punto di un restyling grafico/funzionale di tutta l'area va avanti e diventerà realtà nel corso di questo 2018.

Come avevamo anticipato in Esclusiva nazionale nel consueto Report di fine anno, con tutti gli scenari software/hardware dell'azienda di Redmond per i prossimi 12 mesi, entro il prossimo settembre (data di rilascio di Redstone 5 - sesto Major Update di Windows 10), Cortana sarà spostata nel Centro operativo di Windows 10, con le notifiche presenti tutte nella medesima area ridisegnata ad hoc, lasciando la Casella di Ricerca al classico compito di individuazione voci in locale.

A darcene conferma (ma non ne avevamo bisogno) è oggi Zac Bowden tramite Windows Central, solitamente a contatto diretto con ingegneri impiegati a Redmond.
Microsoft porrà fine alle lamentele e ai malfunzionamenti riscontrati dagli utenti durante la ricerca file sul proprio dispositivo, troppo spesso interpretata dall'assistente digitale in maniera diversa dalle intenzioni, con sfilze di risultati che rimandano al Web e scarsa o errata indicizzazione delle risorse presenti del dispositivo. La Ricerca in Windows sarà ancora alimentata dai Backend di Cortana, ma avrà meno confusione e sarà più diretta, mostrando all'utente in maniera più chiara ed esaustiva i risultati finali.

Anche l'interazione vocale, pur rimanendo presente, sarà ridimensionata a favore di una reale chat scritta fra utente ed assistente. Alla gente non piace molto parlare con i PC, afferma Zac, e credo abbia ragione.

Non è ancora tutto chiaro, anche se è ampiamente tracciata la strada che vede Cortana sempre più importante ed integrata nel Sistema, ma anche sempre più facile da nascondere o ignorare. Bisognerà capire, inoltre, la Modalità Immersiva di Cortana, individuata nel codice di alcune Build di Redstone 4, in corso di sviluppo e in fase di test per gli Insider, come verrà sviluppata e come si collocherà nei nuovi scenari che saranno completi con il rilascio di Redstone 5.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License