Microsoft rilascia Aggiornamenti cumulativi per Windows 10



Nuova tornata di Aggiornamenti per l'ultima versione del Sistema operativo Microsoft a correzione di bug e malfunzionamenti recenti.

Aggiornamenti-cumulativi-Windows-10
Dopo gli Aggiornamenti resi disponibili per specifici dispositivi spinti da Processori AMD per risolvere i gravi problemi causati dalle patch di sicurezza messe a punto d'urgenza per fronteggiare la vulnerabilità Spectre, Microsoft corregge anche tutti i dispositivi Windows 10 che non hanno aggiornato all'ultima release pubblica (Fall Creators Update).

Aggiornamento - Anche per Windows 10 Fall Creators Update è disponibile un Aggiornamento cumulativo specifico per Processori AMD. Dettagli in Questo Articolo.

Disponibili, via Windows Update, il KB4057142 e il KB4057144 che portano, rispettivamente, Windows 10 Anniversary Update (Versione 1607) alla Build 14393.2034 e Windows 10 Creators Update (Versione 1703) alla Build 15063.877.
Di seguito, i Changelog ufficiali dei due Aggiornamenti cumulativi.

Windows 10 Anniversary Update (Versione 1607) - KB4057142 - Build 14393.2034

  • Risolve il problema relativo al fatto che alcuni controlli ActiveX firmati da Microsoft non funzionano quando Windows Defender Application Control (Device Guard) è abilitato. In particolare, gli ID di classe correlati a XML HTTP in msxml6.dll non funzionano.
  • Risolve il problema relativo all'utilizzo di smart card su un sistema Windows Terminal Server che potrebbe causare un uso eccessivo della memoria.
  • Risolve il problema in cui l'autotest del TPM virtuale non viene eseguito come parte dell'inizializzazione del TPM virtuale.
  • Migliora la compatibilità con i dispositivi NVMe U.2, in particolare nei casi di aggiunta / rimozione a caldo.
  • Risolve il problema in cui l' elenco dei dispositivi delle proprietà dell'iniziatore iSCSI non visualizza determinati obiettivi.
  • Aggiunge compatibilità per i formati di ID NGUID e EUI64 per i dispositivi NVMe.
  • Risolve il problema di sincronizzazione in cui il backup di grandi volumi Resilient File System (ReFS) può causare errori 0xc2 e 7E.
  • Risolve il problema relativo al commit del file UWF che aggiunge vecchi dati ai file in determinati scenari.
  • Risolve il problema per cui l'enumerazione basata sull'accesso potrebbe non funzionare come previsto in alcuni scenari dopo l'installazione di KB4015217 o versioni successive. Ad esempio, un utente potrebbe essere in grado di visualizzare la cartella di un altro utente a cui non hanno diritti di accesso.
  • Risolve il problema in cui ADFS visualizza in modo errato la pagina Home Realm Discovery (HRD) quando un provider di identità (IDP) è associato a un relying party (RP) in un gruppo OAuth. A meno che non siano associati più IDP all'RP nel Gruppo OAuth, all'utente non viene mostrata la pagina HRD. Invece, l'utente viene spostato direttamente su un IDP associato per l'autenticazione.
  • Risolve il problema in cui l'autenticazione dei dispositivi basata su PKeyAuth a volte fallisce in Internet Explorer e Microsoft Edge quando ADFS restituisce un contesto che supera i limiti della richiesta per la lunghezza dell'URL. L'evento 364 viene registrato nel registro di amministrazione di ADFS 2.0 con i seguenti dettagli di eccezione: "System.Security.Cryptography.CryptographicException: la firma non è valida. I dati potrebbero essere stati manomessi .... "
  • Risolve il problema in ADFS, dove i cookie di MSISConext nelle intestazioni delle richieste possono infine sovraccaricare il limite di dimensione delle intestazioni. Ciò causa un errore di autenticazione con il codice di stato HTTP 400: "Richiesta non valida - Intestazione troppo lunga".
  • Risolve il problema in cui ADFS genera un registro eventi 1200 MFA che non contiene informazioni UserID.
  • Risolve il problema relativo al recupero dell'elenco di revoche di certificati (CRL) dall'autorità di certificazione (CA) utilizzando il protocollo SCEP (Simple Certificate Enrollment Protocol). Gli utenti vedono l'evento 45 ID, che dice "NDES non può eguagliare l'emittente e il numero di serie nella richiesta del dispositivo con alcun certificato di Autorità di certificazione (CA)".
  • Consente agli amministratori IT di risolvere scientificamente i problemi di I / O utilizzando un registro eventi completo per la transizione dello stato di resilienza.
  • Fornisce trasparenza sulla salute della replica. Rappresenta lo stato di replicazione indicando quando:
  • Lo spazio libero su disco sta per esaurirsi.
  • La dimensione del registro di replica Hyper-V (HRL) sta crescendo fino al limite massimo.
  • La soglia degli obiettivi del punto di ripristino (RPO) è stata violata.
  • Risolve il problema per cui, se la data di rinnovo del protocollo OCSP (Online Certificate Status Protocol) viene dopo la data di scadenza del certificato, la risposta con pinzatrice OCSP viene utilizzata fino alla data di rinnovo anche se il certificato è scaduto.
  • Risolve il problema per cui la retrocompatibilità per la gestione della virtualizzazione dell'esperienza utente Microsoft (UE-V) con i criteri di gruppo viene persa. La politica di gruppo di Windows 10 versione 1607 non è compatibile con la politica di gruppo di Windows 10 versione 1703 o successiva. A causa di questo errore, i nuovi modelli amministrativi di Windows 10 (.admx) non possono essere distribuiti nell'archivio centrale dei criteri di gruppo. Ciò significa che alcune delle nuove impostazioni aggiuntive per Windows 10 non sono disponibili.
  • Risolve il problema con l'accesso alla cartella del pacchetto App-V che causa l'errata gestione dell'elenco di controllo degli accessi.
  • Risolve il problema che provoca un ritardo durante la ricerca di nuove stampanti da aggiungere.
  • Risolve il problema per cui gli utenti potrebbero non essere in grado di modificare le password nella schermata di accesso remoto se la password è scaduta.
  • Risolve il problema per cui le impostazioni predefinite dell'applicazione personalizzata a volte non venivano importate quando si utilizza il comando DISM.
  • Risolve il problema originariamente richiamato in KB4056890 dove la chiamata a CoInitializeSecurity con il parametro di autenticazione impostato su RPC_C_AUTHN_LEVEL_NONE ha provocato l'errore STATUS_BAD_IMPERSONATION_LEVEL.
  • Risolve il problema in cui alcuni clienti con dispositivi AMD entrano in uno stato non avviabile.

Windows 10 Creators Update (Versione 1703) - KB4057144 - Build 15063.877

  • Risolve il problema con la stampa di PDF in Microsoft Edge.
  • Risolve il problema con l'accesso alla cartella del pacchetto App-V che causa l'errata gestione dell'elenco di controllo degli accessi.
  • Risolve il problema per cui la retrocompatibilità per la gestione della virtualizzazione dell'esperienza utente Microsoft (UE-V) con i criteri di gruppo viene persa. La politica di gruppo di Windows 10 versione 1607 non è compatibile con la politica di gruppo di Windows 10 versione 1703 o successiva. A causa di questo errore, i nuovi modelli amministrativi di Windows 10 (.admx) non possono essere distribuiti nell'archivio centrale dei criteri di gruppo. Ciò significa che alcune delle nuove impostazioni aggiuntive per Windows 10 non sono disponibili.
  • Risolve il problema relativo al fatto che alcuni controlli ActiveX firmati da Microsoft non funzionano quando Windows Defender Application Control (Device Guard) è abilitato. In particolare, gli ID di classe relativi a XMLHTTP in msxml6.dll non funzionano.
  • Risolve il problema in cui, quando si tenta di cambiare il tipo di Smart Card per Windows da Tipo Disabilitato a Manuale o Automatico , il sistema segnala un errore: "Impossibile creare un file quando quel file esiste già."
  • Risolve il problema relativo al blocco di alcune applicazioni da parte di Windows Defender Device Guard o Windows Defender Application Control quando l'applicazione viene eseguita in modalità di controllo di sola esecuzione.
  • Risolve il problema in cui l'autotest del TPM virtuale non viene eseguito come parte dell'inizializzazione del TPM virtuale.
  • Risolve il problema con GPO NoToastApplicationNotificationOnLockScreen che causa la visualizzazione delle notifiche Toast nella schermata di blocco.
  • Risolve il problema originariamente richiamato in KB4056891 dove la chiamata a CoInitializeSecurity con il parametro di autenticazione impostato su RPC_C_AUTHN_LEVEL_NONE ha provocato l'errore STATUS_BAD_IMPERSONATION_LEVEL.
  • Risolve il problema in cui alcuni clienti con dispositivi AMD entrano in uno stato non avviabile.
Gli aggiornamenti verranno scaricati automaticamente (se non avete impostato come 'A consumo' la vostra connessione internet) da Windows Update.

Come al solito, per non attendere l'installazione automatica ed ottenere subito i nuovi miglioramenti: Start > Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update > Verifica disponibilità aggiornamenti > Download > Riavvio (al termine del download).

In alternativa, potete provvedere all'installazione manuale dei nuovi bug-fix.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License