Top Nav

Come proteggere e migliorare la sicurezza dell’iPhone

ago 12, 2020

I consigli per mantenere al sicuro il vostro smartphone Apple.

Come proteggere e migliorare la sicurezza dell’iPhone
Oggigiorno, sempre meno utilizzatori si preoccupano della sicurezza dell’iPhone, infatti, alla domanda su quali precauzioni e sistemi di protezione vengono utilizzati, come un antivirus, molti rispondono nessuno. Questo perché varie persone sono convinte che i dispositivi Apple siano impenetrabili e non espongano gli utenti a dei rischi.

La verità è che tutti i dispositivi elettronici presentano delle potenziale falle di sicurezza, compreso l’iPhone che potrebbero comportare dei rischi più o meno rilevanti per gli utilizzatori. Ad esempio, si potrebbero fornire involontariamente le proprie password a malintenzionati o, nei casi peggiori, conti e codici PIN bancari, perdendo dei soldi. In altri casi, si potrebbe danneggiare irreparabilmente lo smartphone.

Consigli per migliorare la sicurezza dell’iPhone

È evidente che anche gli utilizzatori del melafonino devono preoccuparsi della sicurezza dell’iPhone, adottando delle misure di protezione. Ecco alcuni consigli:

Scaricare una VPN. Il primo consiglio per coloro che utilizzano il proprio telefono per navigare su internet è quello di installare una VPN. Se fosse la prima volta che si sente questo termine, una rete virtuale privata non è altro che un sistema di connessione che permette di navigare in modo sicuro tramite un server protetto da crittografia. In questo senso, i dati trasmessi da iPhone ai siti web vengono camuffati e protetti, rendendoli illegibili da terzi e malintenzionati.
Sul mercato sono presenti diverse VPN gratis o a pagamento che possono essere installate su iPhone in modo da navigare sempre in sicurezza, senza esporsi a inutili rischi.

Installare un antivirus. Il secondo consiglio è quello di installare un antivirus. Come detto in precedenza, gli antivirus per iPhone sono tra i software più sottovalutati, tanto da essere considerati quasi inutili. La verità è che esistono malware in grado di intaccare e compromettere i dispositivi Apple. In alcuni casi, questi causano l’apertura di pubblicità e pagine sul browser indesiderate, mentre in altri casi più gravi potrebbero monitorare l’attività sul telefono, registrando dati da tastiera, microfono e fotocamera.

Un antivirus è l’unico modo per essere certi di rilevare ed eliminare queste minacce prima che sia troppo tardi. Grazie al sistema di scansione offerto dalla maggior parte dei software è possibile assicurarsi che il telefono sia al sicuro in ogni momento, soprattutto se si decide di utilizzarlo per attività sensibili che richiedono l’inserimento di codici e password.

Aggiornare il telefono costantemente. Il terzo consiglio è quello di effettuare sempre gli aggiornamenti. A causa di alcuni rumor su dei rallentamenti all’iPhone indotti dagli aggiornamenti alcune persone hanno iniziato a evitare di aggiornare per tenere il telefono più veloce. La verità è che questa pratica è molto pericolosa, in quanto un software datato è sempre più vulnerabile di uno nuovo. Questo perché gli sviluppatori lavorano costantemente per rilevare eventuali falle, che vengono risolte proprio con gli aggiornamenti.
Si consiglia di tenere sempre il telefono aggiornato all’ultima versione disponibile, in modo da prevenire rischi inutili.

Utilizzare l’iPhone con buon senso. L’ultimo consiglio è quello di usare il buon senso. L’elemento più vulnerabile dell’iPhone è l’utilizzatore stesso, e questo gli hacker lo sanno. Adoperare delle tecniche di ingegneria sociale per indurre le persone a fornire password o spiare degli utenti mentre usano il telefono adottando delle tecniche in chiamate, in gergo tecnico, “shoulder surfing” possono essere molto più efficace di intercettare dati con virus e malware.

Considerando il numero elevato di truffe e perdite di dati dovute a ingenuità degli utenti, è importante che ogni persona faccia attenzione a come usa il telefono, soprattutto in pubblico. Ad esempio, si consiglia di evitare di effettuare operazioni con conti bancari o acquisti con carta di credito online mentre ci si trova in luoghi affollati come autobus o metropolitana, in cui occhi indiscreti potrebbero facilmente accedere a dati privati. Ricapitolando, questi consigli sono sufficienti per proteggere e migliorare la sicurezza dell’iPhone.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio