Top Nav

Coronavirus, nuova stretta di Facebook contro negazionisti e no-vax

feb 9, 2021

Rimosse dai social affermazioni fuorvianti.

Coronavirus, nuova stretta di Facebook contro negazionisti e no-vax

Continua l'impegno di Facebook per contrastare fake news e contenuti inappropriati in merito a tutto ciò che riguarda la pandemia in corso da nuovo Coronavirus. Nuova stretta decisa ed annunciata dal gruppo di Zuckerberg contro negazionisti e no-vax. I dettagli:

A seguito di consultazioni con le principali organizzazioni sanitarie, inclusa l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), stiamo ampliando l'elenco di false affermazioni che rimuoveremo per includere ulteriori affermazioni smascherate sul coronavirus e sui vaccini. Ciò include affermazioni come: 

  • COVID-19 è artificiale o prodotto
  • I vaccini non sono efficaci nel prevenire la malattia da cui dovrebbero proteggerci
  • È più sicuro contrarre la malattia che ottenere il vaccino
  • I vaccini sono tossici, pericolosi o causano l'autismo 

Queste nuove politiche ci aiuteranno a continuare a intraprendere un'azione aggressiva contro la disinformazione su COVID-19 e sui vaccini.

Inizieremo ad applicare immediatamente questa norma, con particolare attenzione alle pagine, ai gruppi e agli account che violano queste regole, e continueremo a espandere la nostra applicazione nelle prossime settimane. Gruppi, pagine e account su Facebook e Instagram che condividono ripetutamente queste affermazioni smentite potrebbero essere rimossi del tutto. Chiediamo inoltre ad alcuni amministratori di gruppi con amministratori o membri che hanno violato le nostre politiche COVID-19 di approvare temporaneamente tutti i post all'interno del loro gruppo. I reclami su COVID-19 o vaccini che non violano queste politiche saranno comunque idonei per la revisione da parte dei nostri fact-checker di terze parti e, se sono classificati falsi, verranno etichettati e retrocessi.  

Infine, stiamo continuando a migliorare i risultati di ricerca sulle nostre piattaforme. Quando le persone cercano contenuti relativi a vaccini o COVID-19 su Facebook, promuoviamo risultati pertinenti e autorevoli e forniamo risorse di terze parti per mettere in contatto le persone con informazioni di esperti sui vaccini. Su Instagram, oltre a far emergere risultati autorevoli nella Ricerca, nelle prossime settimane renderemo più difficile trovare account di ricerca che scoraggino le persone dal farsi vaccinare.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio