Top Nav

Windows 10 21H1 disponibile ufficialmente per gli Insider

feb 18, 2021

Primo rilascio della nuova release che sarà disponibile per tutti a maggio 2021.

Windows 10 21H1 disponibile ufficialmente per gli Insider

Coloro che hanno già installato grazie alle nostre guide Windows 10 21H1 si troveranno, come anticipato nei giorni scorsi, il primo aggiornamento cumulativo ufficiale per la nuova versione, in automatico in Windows Update. Il KB4601382 aggiorna il Sistema e porta Windows 10 21H1 alla Build 19043.844.

Stessa Build che è disponibile come aggiornamento da 20H2 per gli Insider iscritti al canale di ricezione Beta. In questo caso, l'utente può scegliere se installare manualmente (Scarica e installa) l'update delle funzionalità oppure restare su 20H2, aggiornando con il cumulativo presentato in automatico alla 19042.844.

Ancora non sono state introdotte particolari nuove funzionalità, anche se quelle che vi abbiamo citato ed ampiamente sperimentate nel canale Dev potrebbero arrivare entro la firma sulla nuova RTM di Windows 10, prevista per aprile.

In sostanza, la nuova versione di Windows 10 presenta attualmente le seguenti novità annunciate da Microsoft:

  • Supporto multicamera Windows Hello per impostare l'impostazione predefinita come fotocamera esterna quando sono presenti sia fotocamere Windows Hello esterne che interne.
  • Miglioramenti delle prestazioni di Windows Defender Application Guard, inclusa l'ottimizzazione dei tempi dello scenario di apertura dei documenti.
    • È stato risolto un problema che causa un ritardo di un minuto o più quando si apre un documento Office di Microsoft Defender Application Guard (WDAG). Ciò si verifica quando si tenta di aprire un file utilizzando un percorso UNC (Universal Naming Convention) o un collegamento di condivisione SMB (Server Message Block).
    • Abbiamo migliorato le prestazioni di Robocopy durante la copia di file di dimensioni superiori a 400 MB.
    • È stato risolto un problema per cui un contenitore WDAG utilizzava quasi 1 GB di memoria (working set) quando il contenitore è inattivo.
  • Il servizio Criteri di gruppo (GPSVC) di Strumentazione gestione Windows (WMI) aggiorna il miglioramento delle prestazioni per supportare scenari di lavoro remoto.
    • È stato risolto un problema che causava la propagazione lenta delle modifiche apportate dall'amministratore di Active Directory (AD) all'appartenenza di utenti o gruppi di computer. Sebbene il token di accesso alla fine si aggiorni, queste modifiche non vengono visualizzate quando l'amministratore utilizza gpresult /r o gpresult /h per creare un report.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio