Tutto vero: Microsoft Edge passa a Chromium




Microsoft conferma ufficialmente la prossima rivoluzione che attende il browser preinstallato in Windows 10.

Microsoft-Edge-Chromium
Due giorni fa vi avevamo anticipato indiscrezioni che volevano lavori in corso in casa Microsoft per sostituire Edge con un nuovo browser basato sulla piattaforma open source Chromium.
Nell'articolo in questione, avevamo ipotizzato due scenari possibili: quello di un software nuovo di zecca e quello di un aggiornamento radicale di Edge, con nuovo motore di rendering.

Prevale la seconda opzione e a confermarlo è direttamente Microsoft con un post ufficiale a cura di Joe Belfiore.

Microsoft Edge affiderà le sue prestazioni alle risorse della comunità open source (OSS) delle quali si avvale già Google Chrome ma anche altri browser come Vivaldi o Opera, al fine di ottimizzare compatibilità e performance con tutti gli standard Web moderni, mantenendo però quanto di buono hanno portato anni di sviluppo, autonomia e consumo contenuto di risorse in primis.

Non ci sarà, dunque, un nuovo browser, ma Microsoft Edge sarà oggetto di un grande lavoro 'sotto la scocca' nei prossimi mesi, con la nuova versione che sarà disponibile in anteprima per gli utenti del Programma Insider di Windows 10 già a partire dai primi del 2019.
Lavorare con open source non è una novità per Microsoft Edge. Il nostro browser mobile è stato basato sull'open source sin dagli inizi oltre un anno fa. Abbiamo anche utilizzato l'open source per varie funzionalità di Microsoft Edge sul desktop (ad es. Angle, Web Audio, Brotli) e abbiamo iniziato a dare contributi al progetto Chromium per aiutare a spostare la navigazione in avanti sui nuovi dispositivi Windows basati su ARM.
Il nuovo Edge Chromium based sarà aggiornato più volte durante il corso dell'anno, con rilasci distinti dai due Major Update canonici del sistema operativo. Non poteva essere altrimenti, visto che Chromium ha una simile tabella di marcia. Inoltre, non sarà più esclusiva di Windows 10 (negli ambienti desktop) ma potrà essere scaricato ed eseguito anche su Windows 7/8/8.1 e macOS.

Il nuovo Edge non sarà un'App Universal Windows Platform. EdgeHTML continuerà ad essere sviluppato e sarà ancora il motore delle UWP di Sistema, Ricerca Windows e Cortana.
Microsoft ha elencato gli aspetti salienti del nuovo corso del browser di Windows 10:
  1. Ci sposteremo su una piattaforma Web compatibile con Chromium per Microsoft Edge sul desktop. Il nostro obiettivo è allineare la piattaforma Web Microsoft Edge contemporaneamente (a) con gli standard Web e (b) con altri browser basati su Chromium. Ciò garantirà una migliore compatibilità per tutti e creerà una matrice di test più semplice per gli sviluppatori web.
  2. Microsoft Edge verrà ora consegnato e aggiornato per tutte le versioni supportate di Windows e con cadenza più frequente. Ci aspettiamo anche che questo lavoro ci consenta di portare Microsoft Edge ad altre piattaforme come macOS.
    Migliorare l'esperienza della piattaforma web sia per gli utenti finali che per gli sviluppatori richiede che la piattaforma web e il browser siano costantemente disponibili per il maggior numero possibile di dispositivi. Per fare ciò, svilupperemo il codice del browser in modo più ampio, in modo che il nostro modello di distribuzione offra una piattaforma Microsoft Edge + aggiornata su tutte le versioni supportate di Windows, mantenendo i benefici della stretta integrazione del browser con Windows.
  3. Contribuiremo a miglioramenti della piattaforma web per rendere i browser basati su Chromium meglio sui dispositivi Windows. La nostra filosofia di maggiore partecipazione a Chromium open source includerà il contributo di nuove tecnologie vantaggiose, coerenti con alcune delle attività sopra descritte. Riconosciamo che rendere il Web migliore su Windows è positivo per i nostri clienti, i nostri partner e il nostro business e intendiamo contribuire attivamente a tale scopo.
Al momento, nessun cambiamento per gli utenti, mentre gli sviluppatori sono invitati ad unirsi alla Community Insider di Microsoft Edge.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License