Microsoft annuncia Windows Sandbox, in arrivo con Windows 10 versione 1903






Microsoft ufficializza l'implementazione di ambienti Sandbox nella nuova versione del Sistema operativo per dispositivi desktop e tablet.

Microsoft-annuncia-Windows-Sandbox
Dopo i progressi registrati in Windows Defender, primo software di protezione completo a poter essere eseguito in un ambiente sicuro ed isolato, Microsoft annuncia Windows Sandbox per Windows 10 in arrivo con la versione 1903, prevista per il rilascio pubblico a partire da aprile 2019 ed in fase di test e sviluppo nel circuito Insider (19H1).

Windows Sandbox è un nuovo ambiente desktop isolato dal resto del Sistema operativo con e nel quale sarà possibile eseguire software non attendibile, senza mettere a rischio stanze reali di Windows 10. L'esecuzione di programmi all'interno di Windows Sandbox consente di effettuare test e valutazioni necessarie, con ogni dato che verrà cancellato dopo la chiusura dell'ambiente isolato.

La nuova funzionalità sarà inclusa nelle Build Insider a partire dalle prossime ore e dalla distribuzione della compilazione 18305 di Windows 10 19H1 in Fast Ring.
Questi i prerequisiti hardware attuali per poter accedere al nuovo ambiente sicuro:
  • Windows 10 Pro o Enterprise build 18305 o successivo
  • Architettura AMD64
  • Funzionalità di virtualizzazione abilitate nel BIOS
  • Almeno 4 GB di RAM (consigliati 8 GB)
  • Almeno 1 GB di spazio libero su disco (consigliato SSD)
  • Almeno 2 core CPU (4 core con hyperthreading consigliati)
Le modalità per abilitare ed utilizzare Windows Sandbox in Windows 10 sono le seguenti:
  1. Installare Windows 10 Pro o Enterprise, crea 18305 o più recente.
  2. Abilitare la virtualizzazione.
  3. Se si utilizza una macchina fisica, assicurarsi che le funzionalità di virtualizzazione siano abilitate nel BIOS.
  4. Se si sta utilizzando una macchina virtuale, abilitare la virtualizzazione nidificata con questo cmdlet di PowerShell:
    Set-VMProcessor -VMName -ExposeVirtualizationExtensions $ true
  5. Aprire le funzionalità di Windows, quindi selezionare Windows Sandbox. Selezionare OK per installare Windows Sandbox. Potrebbe essere richiesto di riavviare il computer.
  6. Funzionalità Windows opzionali dlg.png.
  7. Usando il menu Start, trovare Windows sandbox, eseguirlo e consentire l'elevazione.
  8. Copiare un file eseguibile dall'host.
  9. Incollare il file eseguibile nella finestra di Windows Sandbox (sul desktop di Windows).
  10. Eseguire l'eseguibile in Windows Sandbox; se si tratta di un programma di installazione, procedere e installarlo.
  11. Eseguire l'applicazione e usarla come al solito.
  12. Quando si è finito di sperimentare, si può semplicemente chiudere l'applicazione Windows Sandbox. Tutti i contenuti sandbox verranno eliminati e cancellati definitivamente.
  13. Confermare che l'host non ha nessuna delle modifiche apportate in Windows Sandbox.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License