Top Nav

Google rinnova la Ricerca su mobile

gen 22, 2021

Riprogettazione dell'esperienza visiva e funzionale.

Google rinnova la Ricerca su mobile

Google
ha annunciato oggi un'importante rinnovamento per la sua Ricerca su mobile, con l'intento di rendere meglio accessibili e con una grafica più moderna i risultati ottenuti dagli utenti.
di Molly McHugh-Johnson - Contributor, The Keyword (Google)

L'inizio di un nuovo anno ispira le persone ovunque a fare cambiamenti. È quando molti di noi fanno il punto della nostra vita, della nostra carriera o anche solo di ciò che ci circonda e pensano a quali miglioramenti possiamo apportare. Questo è stato anche il caso della designer di Google Aileen Cheng. Aileen ha recentemente condotto un'importante riprogettazione visiva dell'esperienza di ricerca per dispositivi mobili, che sarà disponibile nei prossimi giorni. "Volevamo fare un passo indietro per semplificare un po' in modo che le persone potessero trovare ciò che stanno cercando più velocemente e più facilmente", afferma. “Lo trovo davvero rinfrescante. Per me è una boccata d'aria fresca!" 

Come tutti gli sforzi organizzativi, anche questo è arrivato con le sue sfide. "Ripensare il design visivo per qualcosa come la ricerca è davvero complesso", dice Aileen. "Questo è particolarmente vero considerando l'evoluzione della Ricerca Google. Non stiamo solo organizzando le informazioni del Web, ma tutte le informazioni del mondo ", afferma Aileen. "Abbiamo iniziato con l'organizzazione di pagine web, ma ora c'è così tanta diversità nei tipi di contenuti e informazioni che dobbiamo aiutare a capire" 

Google rinnova la Ricerca su mobile

Di recente abbiamo avuto la possibilità di saperne di più sul nuovo look di Aileen e sul processo. Ecco cinque cose che hanno guidato la riprogettazione: 

1. Mettere a fuoco le informazioni. "Vogliamo che i risultati della ricerca risplendano, consentendo alle persone di concentrarsi sulle informazioni invece che sugli elementi di design che le circondano", afferma Aileen. "Si tratta di semplificare l'esperienza e portare le persone alle informazioni che stanno cercando nel modo più chiaro e rapido possibile." 

2. Rendere il testo più facile da leggere. Il team ha utilizzato un testo più grande e più audace, in modo che l'occhio umano potesse scansionare e comprendere i risultati della ricerca più velocemente. "Stiamo aumentando anche i risultati e i titoli delle sezioni", afferma Aileen. Visto che siamo in tema di testo: l'aggiornamento include anche più caratteri di Google, che già vengono visualizzati in Android e Gmail, tra gli altri prodotti Google. "Anche portare coerenza su quando e come utilizziamo i caratteri nella Ricerca è stato importante, il che aiuta anche le persone ad analizzare le informazioni in modo più efficiente", spiega Aileen. 

Google rinnova la Ricerca su mobile

3. Creare più spazio per respirare. "Abbiamo deciso di creare un nuovo design dei risultati edge-to-edge e di ridurre al minimo l'uso delle ombre, rendendo più facile vedere immediatamente ciò che stai cercando", afferma Aileen. "L'effetto complessivo è che hai più spazio visivo e spazio per respirare affinché i risultati di ricerca e altri contenuti siano al centro della scena."

4. Usare il colore per evidenziare ciò che è importante. Aileen dice che alcune altre iterazioni della riprogettazione hanno sperimentato l'uso di molti colori audaci e altre hanno provato toni più tenui. Non avevano ragione, però, e alla fine il team si è concentrato sul centrare contenuti e immagini su uno sfondo pulito e usare il colore in modo più intenzionale per guidare l'occhio verso informazioni importanti senza essere travolgente o distratto. "Ha anche una sensazione di ottimismo", dice Aileen.  

5. Appoggiandosi a quella sensazione "Googley".  Se noti che il nuovo design sembra un po' più frizzante ed elastico, hai capito qualcosa. "Se guardi il logo di Google, noterai che c'è molta rotondità, quindi ne prendiamo in prestito e lo portiamo anche in altri posti", dice Aileen. Lo vedrai in alcune parti di questa riprogettazione, come nelle icone e nelle immagini arrotondate. “Quella forma fa già parte del nostro DNA. Basta guardare la barra di ricerca o la lente d'ingrandimento", sottolinea Aileen.

Google rinnova la Ricerca su mobile

Parte del lavoro consiste anche nel rinfrescare l'aspetto pur rimanendo familiare. "Il mio bambino di tre anni ha recentemente lasciato cadere una manciata di Lego in mano, rosso, giallo, verde, blu, e mi ha detto, 'Mamma, questo è Google'", dice Aileen. “È così che siamo divertenti e conosciuti dalle persone. E quando riprogettiamo qualcosa, vogliamo portare con noi anche quella familiarità e disponibilità".

Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio