Top Nav

Disponibile Google Chrome 91 | Novità

mag 26, 2021

Miglioramenti su desktop e mobile per tutti gli utenti.

Disponibile Google Chrome 91 | Novità

Da queste ore è in distribuzione sui canali stabili per PC e smartphone la nuova versione 91 di Google Chrome. Ecco le novità:
  • "Congelamento" delle schede contenute in un gruppo quando il gruppo è minimizzato. Questo permette di liberare risorse di sistema preziose come RAM e CPU. Ci sono alcune eccezioni: per esempio se in una scheda l'audio è in riproduzione, se c'è una connessione a un dispositivo USB, se è in corso la registrazione di audio, video, finestra o schermata, se è attivo il mirroring o se è il sito stesso a impedirlo esplicitamente.
  • Su desktop, le PWA possono essere avviate automaticamente all'avvio del dispositivo/sistema, come una qualsiasi applicazione standard. Questo comportamento può essere configurato nella pagina chrome://apps; è sufficiente cliccare con il tasto destro sull'app che si desidera avviare automaticamente e scegliere la relativa opzione. Esiste la possibilità che questa funzione non sia ancora comparsa a tutti, ma per risolvere è sufficiente abilitare la flag chrome://flags/#enable-desktop-pwas-run-on-os-login

    Disponibile Google Chrome 91 | Novità

  • Su tablet Android, Chrome richiede per default i siti desktop, se le dimensioni del display sono sufficientemente grandi. Anche qui, è possibile forzare questo comportamento con una flag: chrome://flags/#request-desktop-site-for-tablets
  • Su Android, è in distribuzione il nuovo look di slider, check box, pulsanti e altre tipologie di controlli form. Sono disponibili su Chrome desktop dalla versione 83, e sono il risultato della collaborazione di Google e Microsoft (che, ricordiamo, basa il suo browser Edge di nuova generazione sul codice open-source Chromium, da cui nasce appunto anche Chrome).

    Disponibile Google Chrome 91 | Novità

  • È stato aggiornato l'algoritmo di rendering delle tabelle, che dovrebbe risolvere problemi e bug.
  • Anche su iOS arriverà l'avvertimento nel caso in cui l'utente cerchi di immettere una password in un sito noto per il phishing. Questa caratteristica è disponibile già da tempo sulle altre piattaforme.
  • Se la Navigazione sicura con Protezione avanzata è attiva, Chrome invierà a Google i referrer di siti sospetti a Google, e chiederà all'utente se vuole inviare sempre a Google i file scaricati per un'analisi più approfondita se le prime analisi standard restituiscono risultati inconcludenti. Inoltre, i token collegati a un account Google sono aggiunti a vari algoritmi di rilevamento del phishing, per fornire risultati più precisi e ridurre l'incidenza di falsi positivi.
  • Chi visualizza le impostazioni relative a Privacy Sandbox potrebbe essere invitato a partecipare a un sondaggio sull'esperienza d'uso.
  • Il protocollo DoH, o DNS over HTTPS, è ora disponibile su Linux, dopo essere arrivato su Android l'anno scorso.
  • Parti di una pagina web saranno suddivise in compartimenti a sé stanti per ridurre il tracciamento dell'utente online.
  • Gli iframe con un'origine diversa da quella dell'attuale pagina web non potranno creare dialog box. L'obiettivo è evitare che l'utente sia indotto a credere che un messaggio di avviso sia stato creato dal sito che sta visitando invece che da uno esterno.
  • L'API File System Access punta a semplificare l'interazione delle pagine Web con i download: i siti potranno addirittura suggerire un nome e una posizione ai file che vengono caricati o salvati.
  • Grazie a un aggiornamento dell'API WebOTP sarà più semplice trasferire le password usa-e-getta (One Time Password, appunto OTP) da un SMS alla pagina Web che l'ha inviata. Società come Spotify e iCloud hanno richiesto a gran voce questa funzionalità.
  • È ora possibile incollare file di sola lettura dalla clipboard di sistema. Inizialmente questa funzionalità era prevista per Chrome 90, ma è stata posticipata all'ultimo.
Come al solito, per aggiornare il vostro Google Chrome alla versione 91 (su desktop): Personalizza e controlla Google Chrome > Guida > Informazioni su Google Chrome; attendere l'aggiornamento dell'app dallo store (su mobile).
Via: HDblog
Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio