Nuovi SKU consumer per Windows 10



Microsoft rivede la strategia di distribuzione delle edizioni di Windows 10 ai partner OEM, con prezzi variabili a seconda dell'hardware ospitante.

Nuovi-SKU-consumer-Windows-10
Dopo la nostra Esclusiva nazionale di questa mattina, con la quale abbiamo annunciato la trasformazione di Windows 10 S in Edizioni S-Mode based per i prossimi dispositivi messi in commercio da Microsoft e partner OEM, un'Esclusiva mondiale del sito amico Thurrott ci informa di ulteriori cambiamenti imminenti nella distribuzione delle nuove edizioni di Windows 10 agli stessi produttori.
A partire dal prossimo 2 aprile 2018, ci saranno 5 nuovi SDK consumer distribuiti ai produttori OEM, con denominazioni e prezzi elencati di seguito:
Entry (25$), Value (45$), Core (65.45$), Core + (86.66$), Advanced (101$)
La ripartizione dei nuovi SKU per Windows 10, in base alle prestazioni hardware dei prodotti ospitanti il Sistema, è la seguente:
Entry: Intel Atom/Celeron/Pentium ≤ 4GB RAM & ≤ 32GB SSD AND ≤ 14.1” screen size (NB), ≤ 11.6” (2in1, Tablet), ≥ 17” AiO
Value: Intel Atom/Celeron/Pentium ≤ 4GB RAM & ≤64GB SSD & ≤ 14.1” screen size (EM ≤ 4GB RAM & ≤64GB SSD or ≤ 500GB HDD)
Core: Cannot be used on devices that meet the Core+ and Advanced SKU Hardware Specifications
Core +: High end CPU and >4 GB RAM (All Form Factors) ≥8 GB RAM & ≥1080p screen resolution (NB, 2in1, AiO) >8 GB RAM & ≥2TB HDD or SSD storage (Desktop)
Advanced: Intel Core i9 (any configuration) OR Core i7 ≥ 6 Cores (any RAM) OR AMD Threadripper(any configuration) OR Intel Core i7 >16GB (any Cores) or AMD FX/ Ryzen7 >16GB (any Cores) OR ≥ 4K screen resolution (any processor, includes 4K UHD-3840 resolution)
Come abbiamo evidenziato nell'Articolo di inizio giornata, Windows 10 Home, Pro ed Education saranno venduti con la rispettiva edizione di Windows 10 S-Mode, aggiornabile alla versione completa gratuitamente (Home e Education) o pagando il pacchetto di Upgrade di 49$ (Pro), dopo la fine di marzo 2018.

L'SKU di Windows 10 S, come lo abbiamo conosciuto sino ad oggi, verrà dismesso entro la fine del 2018.

A conferma di quanto continuiamo a sostenere, Microsoft sta spingendo i partner OEM a mantenere Edge come browser predefinito, preinstallare le UWP di servizi propri come LinkedIn o il nuovo pacchetto Office, disponibile in Store, eliminando i programmi terzi, anche dalla taskbar o menu Start, in favore delle sole App Universal Windows Platform.
Via: Neowin - Fonte: Thurrott
Articolo di HTNovo
Creative Commons License