Opera Browser introduce la modalità di risparmio batteria



Opera Browser introduce la modalità di risparmio batteria HTNovo
Il Team di Opera continua ad introdurre funzionalità uniche ed innovative al suo Browser, cercando di ritagliarsi uno spazio sempre meno esclusivo fra gli utenti di internet, con soluzioni che inducono, quantomeno, a provarlo come alternativa ai più blasonati Chrome o Firefox.
Dopo le recenti implementazioni di un adblock integrato, di una VPN gratuita e della possibilità di guardare e spostare video al di fuori dalla finestra principale, la versione 39, dedicata agli sviluppatori, presenta l'inedita modalità di risparmio batteria, dedicata agli utilizzatori di Tablet e PC portatili.
Queste le parole di presentazione di Krystian Kolondra, SVP della divisione Engineering di Opera:

"Essere a corto di batteria sul vostro computer è estremamente frustrante, se si è fuori in viaggio, si guarda un video o si è appena lasciato il caricabatterie alle spalle. La nostra nuova modalità di risparmio energetico verrà attivata quando il portatile inizia a consumare la batteria, e, quando abilitato, può aumentare la durata della batteria di ben il 50%."

La modalità è attivabile recandosi nelle Impostazioni e spuntando la relativa voce;
nella parte alta, di fianco la barra degli indirizzi, comparirà una nuova icona batteria che entrerà in funzione non appena il browser rileverà l'assenza di un allacciamento alla corrente elettrica del portatile e che consentirà di far entrare in funzione, manualmente, il risparmio energetico, suggerendone all'utente l'utilizzo, quando il livello di carica diventa pericolosamente basso.

Il risultato è stato raggiunto modificando e ottimizzando i parametri di schede aperte, in uso e secondarie, riducendone le attività non necessarie, e ridisegnando, con una nuova messa a punto, quelli della riproduzione video.

La modalità di risparmio batteria, con ulteriori aggiunte e migliorie per la gestione della RAM, è disponibile in Opera developer 39.0, e sarà introdotta, nelle prossime settimane, in quella stabile.

Se volete provarla, ricordandovi che i browser per sviluppatori possono presentare, a volte, instabilità, oltre ad essere aggiornati frequentemente, vi lascio il Link per il download.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License