Windows 10 TH2: l'evoluzione



l'evoluzione
Dopo aver contribuito ad aiutare migliaia di utenti che non avevano ancora ricevuto, via Windows Update, i file per l'installazione della nuova versione di Windows 10, TH2, con il Post Windows 10 Threshold 2, Build 10586 (November Update): guida all'aggiornamento manuale, passiamo ad esaminare l'evoluzione significativa del nuovo Sistema operativo per desktop.
Molte le novità che gli utenti si sono trovati a scoprire dopo l'Update del 12 Novembre scorso, sia estetiche che funzionali, con miglioramenti significativi delle prestazioni e dell'utilizzo. Come avevo anticipato, diversi mesi fa, è stato aumentato lo spazio delle colonne del Menu Start, che adesso da la possibilità, attivando il comando Mostra più riquadri in Impostazioni > Personalizzazione > Start, di aggiungere fino 4 tiles medie per colonna, rendendo più gradevole ed efficiente l'utilizzo e la disposizione delle app, oltre alle nuove voci, accessibili con il Destro sulle tiles, aggiunte per dare maggiori opzioni di personalizzazioni e più immediatezza nella gestione delle funzioni, con l'aggiunta di voci, nel menu contestuale a tema scuro, presente anche nel menu secondario con destro su Start, e con font del testo rinnovato, della lista delle attività dell'app o del programma in questione.

Rinnovata anche l'estetica delle finestre, con l'aggiunta del colore nella barra superiore, corrispondente al colore principale, scelto dall'utente.
Aggiunta anche la tanto attesa personalizzazione dello sfondo della schermata di accesso, modificabile da Impostazioni > Personalizzazione > Schermata di blocco > Mostra l'immagine di sfondo di Windows nella schermata di accesso.
Nella modalità con due finestre affiancate, il ridimensionamento di una, condiziona, adesso, in automatico, quello dell'altra.
Nuove icone presenti in Pannello di controllo ed in altre aree del Sistema.

Con la nuova versione di Windows 10, Skype è stato letteralmente integrato nel Sistema operativo, con l'aggiunta delle nuove applicazioni Skype video, Messaggi e Telefono, che consentono di videochiamare, messaggiare e telefonare tramite Skype, semplicemente aprendole, con tutti i contatti subito presenti, senza dover utilizzare il, sempre disponibile, client desktop.
Da sottolineare che l'assistente virtuale Cortana può visualizzare le chiamate perse e inviare SMS, oltre a poter essere utilizzato anche con account Xbox Live.

Evoluta anche la scelta della stampante predefinita, corrispondente all'ultima che è stata utilizzata.
In Impostazioni > Sistema > Archiviazione, è ora possibile scegliere la posizione di salvataggio anche per le applicazioni.

Evoluzione anche per il Browser Edge, con l'aggiunta delle anteprime delle schede aperte, visualizzabile in un riquadro, appoggiando il cursore del mouse sulla tab, nuova icona per le Note, possibilità di sincronizzare preferiti e contenuti fra diversi dispositivi e, sopratutto, è stata introdotta la possibilità di trasmettere un video, in riproduzione sul Browser, verso altri device compatibili con Miracast o DLNA.

Importanti i miglioramenti nella gestione della RAM, tanto invocati dagli Insiders, con l'introduzione di una nuova feature, Memory Manager, che comprime informazioni e dati non utilizzati da tempo, pur mantenendoli disponibili, ottimizzando di molto le performance, anche in dispositivi con poca memoria fisica a disposizione.
Lato processore, Windows 10 TH2 ha introdotto l'inedita funzionalità Speed Shift, in grado di modificare la frequenza di clock in maniera più rapida e ripetuta, per una risposta ed una reattività sensibilmente migliorate.

Dunque, continua egregiamente il lavoro di Microsoft nello sviluppo di quello che è stato definito "l'ultimo Windows", con ritocchi, aggiunte ed ottimizzazioni importanti, avute con Windows 10 TH2, degna evoluzione della prima versione.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License