Top Nav

In Windows 11, i Cumulativi sono (anche) Aggiornamenti di funzionalità

lug 10, 2021

Microsoft rivoluziona le modalità di distribuzione degli aggiornamenti per il suo Sistema operativo.

In Windows 11, i Cumulativi sono (anche) Aggiornamenti di funzionalità

Windows 11 è un software totalmente nuovo, non solamente per i contenuti, le innovazioni stilistiche e prettamente tecnologiche, ma anche per l'approccio al mantenimento di stabilità, sicurezza, modifiche e miglioramenti delle caratteristiche.

Microsoft rilascerà un solo Major Update all'anno per Windows 11, in arrivo in versione stabile per tutti gli utenti e tutti i produttori Hardware a partire dalla terza settimana di ottobre, abbandonando la cadenza semestrale che ha contraddistinto, sino ad oggi, tutta la storia di Windows 10.

Gli utilizzatori di Windows 11, però, non dovranno attendere dodici mesi per ottenere ed utilizzare nuove feature nei propri dispositivi. In Windows 11, infatti, gli aggiornamenti Cumulativi sono anche veri e propri aggiornamenti di funzionalità.

Cambia radicalmente, dunque, il modo in cui Microsoft ha intenzione di mantenere aggiornato, sicuro, stabile e continuamente innovato il suo Sistema operativo per dispositivi desktop e tablet.

In Windows 11, i Cumulativi sono (anche) Aggiornamenti di funzionalità


Abbiamo avuto un primo, corposo, assaggio di ciò che ho scritto in occasione del rilascio della seconda compilazione Insider di Windows 11 nel canale di distribuzione Dev del circuito di feedback e test.

La nuova Build 22000.65, che segue la prima 22000.51, si ottiene scaricando ed installando via Windows Update un aggiornamento che è cumulativo nella forma ma non nella sostanza.

Le nuove funzionalità sono pronte per l'installazione. È quanto titola la notifica di Windows Update che informa della necessità di riavvio per completare l'installazione del nuovo aggiornamento cumulativo di Windows 11.

In Windows 11, i Cumulativi sono (anche) Aggiornamenti di funzionalità


L'update porta, come sempre, miglioramenti e correzioni, ma anche nuove funzionalità (qui tutto il Changelog ufficiale). Evento praticamente mai registrato durante gli anni di distribuzione di nuove patch per Windows 10. Ancor meno nel canale Dev (ex Fast Ring) del circuito Insider, dove i cumulativi sono solamente straordinari.

Gli aggiornamenti qualitativi di Windows 11 sono più pesanti (ma non troppo) di quelli per Windows 10, ma portano certamente migliorie significative alle diverse aree del software interessate.

La scelta spiega anche l'annuncio della riduzione del 40% del peso degli aggiornamenti annuali, visto che le nuove funzionalità saranno distribuite agli utenti, gradualmente, nel corso dei dodici mesi precedenti ogni reale Major Update.

La Build 22000 di Windows 11 sarà sicuramente la prossima RTM del Sistema, pronta ormai per essere inviata ai produttori OEM per la messa in commercio dei nuovi PC, subito dopo l'estate 2021.

Sarà aggiornata ulteriormente nel canale Dev e poi anche in quello Beta, con il canale Versioni di anteprima a seguire, prima della fine di settembre. Sempre con aggiornamenti cumulativi che saranno anche aggiornamenti delle funzionalità, ogni volta con qualcosa di nuovo da testare per gli iscritti al Programma Insider e senza più grande stress per i dispositivi in utilizzo. 

Microsoft ha comunicato che siamo solamente all'inizio del viaggio con Windows 11 e che molte novità arriveranno nei prossimi tempi. Scelte e modalità del tutto nuove che faranno felici gli appassionati, ma anche le aziende e gli utenti comuni, che avranno meno problemi durante il periodo di upgrade ad una nuova versione del Sistema.

Articolo di HTNovo
Creative Commons License

Modulo di contatto

Archivio