UWP per ARM64: il prossimo (obbligato) traguardo Microsoft




Con la compilazione delle prime Build di Windows 10 on ARM, prossimo sui nuovi PC Qualcomm, Microsoft sarà abbligata a inserire la possibilità di scrittura di app UWP ARM64.

UWP-ARM-64
Nelle scorse settimane, sono trapelati in rete i file per l'installazione delle prime Build interne di Windows 10 on ARM, compilate in Microsoft e pronte per essere installate sui primi PC Qualcomm con architettura ARM64, in arrivo entro la fine di questo 2017.

Windows 10 on ARM va ad unirsi a Windows 10 S e Windows 10 nella composizione frammentata del Sistema operativo desktop della casa di Redmond, con, sempre presente e sullo sfondo, il progetto Andromeda che vedrebbe, in futuro, un unico Sistema modulare per tutte le tipologie di dispositivi.
Il tema centrale di ogni edizione di Windows 10 rimane la struttura della Piattaforma Universale e delle applicazioni che ne fanno parte, croce e delizia dei successi e degli insuccessi (parziali o definitivi) dei dispositivi e del software del settore Mobile.

Windows 10 on ARM non sarà distibuito sugli smartphone in commercio e non è dato sapere - o non è da escludere - un suo impiego nei device futuri, oltre a Tablet e Convertibili con processori Qualcomm Snapdragon 835, come detto, prossimi ad essere commercializzati.

Il problema da risolvere, o il traguardo (obbligato), da raggiungere per Microsoft è, a questo punto, l'inserimento di App UWP ARM64 nel nuovo Store.

Era l'11 dicembre del 2016 quando pubblicai screenshot con i codici delle prime app per ARM64 compilate grazie all'utilizzo di Visual Studio. Quelle applicazioni, come tutte le Win32 native o emulate, saranno presenti e funzionaranno su architetture ARM64, ma non saranno app UWP ARM64, che, allo stato attuale e per quanto ne sappiamo, non esistono.

Microsoft è stata sempre disinteressata, sino ad oggi, alla possibilità di consentire scritture per applicazioni universali ARM64.
Le app UWP, infatti, vengono programmate per tre differenti pacchetti: x86, x64 e ARM32.
Il download di un applicazione dallo Store scarica automaticamente il pacchetto corretto per il dispositivo in uso.

Windows 10 Mobile è un Sistema a 32-bit e, anche se ospitato in smartphone con processori a 64-bit, non ha avuto mai l'esigenza di essere trasformato in software a 64-bit né di indurre MSFT ad introdurre app ARM64, visto l'hardware limitato, complessivamente, degli stessi dispositivi (nessuno, ad esempio, supera i 4GB di RAM).

Queste considerazzioni, anche se abbastanza limitative, non possono più esser valide per il nuovo Windows 10 on ARM, sia per i prossimi PC economici, sia per gli eventuali nuovi device del settore Mobile.
Windows 10 Mobile non è stato supportato pienamente, non si può commettere il medesimo errore con il prossimo Sistema.
La App UWP per ARM64 dovranno essere reali, con pacchetto ARM64 nativo, e non emulate o riscritte partendo da ARM32, come le attuali.

Tutto ciò, ovviamente, sperando che Microsoft la pensi alla stessa maniera.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License