Windows 10: tool per aggiornamento manuale da W7 e W8.1 + soluzioni problemi per il browser Edge



Continuano sul Web richieste di aiuto e chiarimenti da parte di utenti che non riescono ancora, dopo quasi due giorni dal rilascio ufficiale di Windows 10, ad eseguire il download dei file necessari all'aggiornamento da W7 e W8.1 a W10 e portare a termine l'Upgrade. Oggi ho scoperto che i tool per le ISO ufficiali, di cui ho parlato ieri, mettono a disposizione un metodo per effettuare il download e poter installare, tramite aggiornamento gratuito, Windows 10 sui dispositivi che ancora non hanno ricevuto la notifica d'invito a procedere via Windows Update. Collegatevi a questo indirizzo Microsoft, scaricate, da fondo pagina, lo Strumento adatto al vostro Pc (32bit o 64bit), salvatelo in una cartella e cliccateci sopra con il destro del mouse scegliendo "Esegui come amministratore" quindi "Aggiorna il Pc ora"; partirà l'Upgrade a Windows 10, che riconoscerà in automatico il codice product Key già presente nel Pc assegnandolo al nuovo Sistema operativo, senza alcun bisogno di immetterlo in manuale, come nel caso di installazioni pulite tramite ISO.
Il mio Windows 10 su Pc principale va benissimo, anche per gli accorgimenti che ho sempre preso in precedenza con Windows 8/8.1/8.1 Update e che potete trovare riassunti in questa Guida dettagliata, ma diverse persone hanno iniziato a mandare feedback a Microsoft, lamentandosi di problemi vari riscontrati dopo l'installazione, molti riguardanti il browser Edge, secondo alcuni non all'altezza delle premesse, lento nel caricare siti di certe dimensioni e con molte immagini o video, con blocco dello scroll della pagina e qualche crash. Io sto lavorando a pieno regime con Edge e mi sto trovando benissimo; è sicuramente degno delle presentazioni e delle lodi che abbiamo tessuto anche in questo Sito. Se anche voi, però, avete problemi di caricamento con il nuovo browser Microsoft, potete provare a risolverli agendo in questa maniera: digitate about:flags sulla barra degli indirizzi e date invio, recandovi, così, nella sezione per sviluppatori; cercate e spuntate le caselle "Abilita le funzionalità sperimentali di JavaScript", "Abilita asm.js" e, poco più in basso, "Abilita le funzionalità sperimentali di accessibilità". Chiudete e riavviate Edge, che dovrebbe, adesso, comportarsi bene in ogni tipo di sito che andrete a visitare.


Articolo di HTNovo
Creative Commons License