Google Glass: inquadra con le dita e scatta la foto



La nuova generazione di occhiali intelligenti by Google sarà molto diversa dal device di debutto, con una maggiore predilezione all'utenza Enterprise ma senza tralasciare quella consumer, decisamente più smart e con interessanti novità che potrebbero, finalmente, far prendere piede sul mercato globale ad un progetto in auge ormai da anni, con sforzi notevoli da parte di ricercatori e sviluppatori hardware e software del gruppo di Mountain View.
L'ultimo brevetto scovato, depositato da Google, riguarda ancora una volta una feature a gesture, che consentirà di scattare foto con i Glass inquadrando la scena da immortalare con le dita delle mani, esattamente com'è consuetudine fare da sempre in tono scherzoso o per indicare una ripresa desiderata o in arrivo.

Le dita disegneranno a piacere la cornice delle foto e assumeranno esattamente la funzione di mirino, decidendo forma e dimensione dell'immagine da acquisire, oltre ad effetti da applicare in presa diretta.
Massima tecnologia, ma con l'ausilio, indispensabile e fondamentale, dei primi strumenti da lavoro del genere umano, le mani.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License