Come evitare l'installazione automatica degli aggiornamenti in Windows 10



Aggiornamenti auto
Con l'arrivo di Windows 10, Microsoft ha svolto un ottimo lavoro riguardo l'aggiornamento costante, ottimale ed automatico del Sistema operativo, Applicazioni, Driver, USB e periferiche collegate, lasciando l'utente libero di utilizzare il proprio dispositivo, senza preoccuparsi di verificare, cercare ed installare i software migliori e più recenti per il corretto funzionamento del Pc.

La maggiorparte dei produttori hardware invia costantemente all'azienda di Redmond i file più aggiornati per i diversi prodotti, che vengono scaricati nei Pc di tutto il mondo, via Windows Update, in automatico e senza che l'utente possa decidere, come accadeva sino a Windows 8.1, se installarli, rimandarli o nasconderli, garantendo sicurezza e performance su tutti i fronti.

Tuttavia, alcune configurazioni di Pc, con particolari e sofisticate ingegnerizzazioni, possono risentire negativamente di uno o più aggiornamenti non propriamente inerenti al Sistema operativo, come quelli riguardanti Driver di periferiche o schede varie, data l'unicità, spesso mal considerata, di ogni modello e delle sue varianti, applicate dal produttore o dall'utente stesso, che potrà evidenziare malfunzionamenti o problemi, proprio dopo l'installazione di un aggiornamento specifico.
Se si accerta che un'installazione di file o driver, avvenuta via Windows Update, invece di migliorare o stabilizzare il Sistema, lo danneggia in funzionalità e performance, si può, ovviamente, disinstallare l'aggiornamento o il driver in questione, con i classici metodi del passato, ovvero, per gli aggiornamenti da Windows Update > Aggiornamenti installati > Disinstalla aggiornamento, per i Driver > Gestione Dispositivi > Periferica > Driver > Disinstalla, ma, data la scelta di Microsoft, almeno fino a data da destinarsi, di aggiornare automaticamente tutto il Sistema, dopo averli disinstallati, gli aggiornamenti saranno nuovamente cercati, scaricati e reinstallati.
Ecco, dunque, una patch temporanea, offerta direttamente dal colosso americano, che consente di individuare gli aggiornamenti disponibili e di nasconderli alla vecchia maniera, evitando così che vengano reinstallati quando ci si è accertati che arrecano danni anziché benefici, attendendo un rilascio futuro pienamente compatibile con la propria configurazione hardware.

Scaricate la patch dal link sottostante, avviatela e controllate, in Windows Update, le funzionalità aggiunte.
Download pacchetto Risoluzione dei problemi "Mostra o Nascondi Aggiornamenti"


Articolo di HTNovo
Creative Commons License