Errore 0xc0000017 aggiornamento a Windows 10: le soluzioni



aggiornamento a Windows 10

Fra gli errori che maggiormente si sono riscontrati, durante questi primi mesi, dopo il rilascio di Windows 10, in fase di aggiornamento di Sistemi precedenti, vi è sicuramente quello contraddistinto dal codice 0xc0000017, che compare durante il processo di installazione del nuovo Sistema operativo, rendendo impossibile l'Upgrade. L'errore in questione compare in Pc che presentano, o hanno presentato in passato, problemi con i moduli RAM.
Se i problemi con la RAM sono reali, bisogna provvedere a sostituire i moduli, ma l'errore compare anche se si è provveduto alla sostituzione o, comunque, alla risoluzione del problema in passato, perché la memoria del dispositivo, in particolare quella dei moduli RAM, continua a mantenere viva la situazione di danneggiamento, anche se non più reale.
Per ovviare a questo inconveniente, che pregiudica l'aggiornamento a Windows 10, bisogna eliminare voci che rimandano ai problemi descritti, facendo comparire l'errore 0xc0000017.
Agite nel modo seguente:
Destro su Start > Prompt del comandi (amministratore) > Sì al controllo
Copiate/incollate la seguente stringa nel Prompt dei comandi (amministratore) e date Invio:
bcdedit /enum {badmemory}

Il comando bcdedit avvia una console integrata in Windows che gestisce diverse attività di Avvio.
Se l'analisi vi segnala la seguente uscita:
RAM Defects
-----------
identifier {badmemory}
badmemorylist 0xb7
0xb8
0xb9
0xba
0xbb
0xbc
0xbd
0xbe
0xbf
0xc0
0xc1

vuol dire che i moduli RAM hanno un danneggiamento in atto o sono stati danneggiati in passato.
Bisogna eliminare queste voci, digitando, sempre in Prompt dei comandi (amministratore) la seguente stringa e dare Invio:
bcdedit /deletevalue {badmemory} badmemorylist
Metti tra i preferiti: Tutto su Windows 10

Terminata l'operazione, digitate Exit > Invio, riavviate il Pc e procedete, nuovamente, ad effettuare l'aggiornamento a Windows 10, che dovrebbe andare a buon fine, senza più la comparsa dell'Errore 0xc0000017.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License