IFA 2017 - Da Logitech, ecco Craft, la tastiera con Surface Dial integrato | Video



Ad IFA 2017, Logitech presenta una tastiera Wireless per PC di ultima generazione con l'inedita integrazione di una 'corona' per i creatori digitali.

Logitech-Craft-IFA-2017
Il colosso svizzero di accessori informatici, Logitech, ha presentato alla fiera berlinese, in corso di svolgimento ed aperta sino al prossimo 6 settembre, una nuova tastiera per PC con l'equivalente di Surface Dial integrato nella sua superficie.
L'accessorio, di dimensioni minori, rispetto all'originale Microsoft, essendo 'saldato' alla tastiera, non può essere utilizzato appoggiandolo su schermi touch, ma, per il resto, consente molte delle operazioni per le quali è stato concepito, in primis, dal colosso di Redmond, come l'integrazione con software di produttività, quali Photoshop, Illustrator, Premiere Pro, InDesign o la suite di Office.

Craft, questo il nome della tastiera Logitech, è compatibile sia con device Windows che macOS, con l'applicazione specifica 'Logitech Options', configurabile per le diverse soluzioni di impiego e regolazione.

Tasti bassi, Wireless, ricarica tramite porta USB Tipe-C e retroilluminazione, sono le altre caratteristiche 'normali' della tastiera.
Berlino, Germania (31 agosto 2017) - Oggi Logitech ha annunciato CRAFT, una tastiera avanzata con un creativo accessorio di input, che imposta un nuovo standard per le tastiere del computer. CRAFT migliora tutto ciò che hai digitato e offre un modo completamente nuovo per accedere immediatamente agli strumenti di calcolo specifici del contesto con un cilindro in alluminio intelligente. Ad esempio, con un tocco, potrete regolare la luminosità, il contrasto e la saturazione dell’immagine in Adobe Photoshop oppure creare e modificare i grafici in Microsoft Excel.
“La nostra nuova tastiera Craft è per tutti i creatori che spendono molto tempo a creare e realizzare progetti. È realizzata per tutti coloro che vogliono lavorare con maggiore precisione e vogliono sentirsi legati al loro lavoro” – ha dichiarato Art O’Gnimh, il direttore delle tastiere Logitech. “Il dial permette di accedere rapidamente alle funzioni principali quando servono, permettendo di aumentare la produttività semplicemente toccando il dial. Craft vi permette di essere creativi ogni qual volta vi sedete sulla scrivania”.
Il dial, chiamato Crown, riconosce le app che state usando e fornisce l’accesso immediato a tutti gli strumenti necessari. Con un leggero tocco potrete accedere a specifiche funzioni – come la dimensione delle penne, la luminosità di una immagine, il tipo di grafico o la dimensione del carattere. Toccando o ruotando il dial, potrete modificare i parametri. La tastiera darà il massimo in Adobe Illustrator CC, Adobe Premiere Pro CC, Adobe InDesign CC e Microsoft PowerPoint, Excel e Word. Il dial porta comfort, immediatezza e convenienza al vostro processo creativo e consente di aumentare le interazioni a due mani. Potrete anche accedere ai controlli del computer, avendo la possibilità di cambiare desktop, navigare tra le applicazioni o regolare il volume e assegnare una funzione aggiuntiva in ciascuna delle tue applicazioni preferite.
Logitech Craft dispone anche dell’illuminazione intelligente che rileva le mani e regola l’illuminazione in base alla luce presente nell’ambiente. I tasti sono stati realizzati per essere confortevoli, precisi e stabili. Logitech Craft è ottima se affiancata ad altri prodotti desktop come Logitech MX Sound, Logitech Spotlight Presentation Remote e Logitech MX Master 2S.
Inoltre, grazie al pulsante Easy-Switch, potrete passare da un dispositivo a un altro (massimo tre), sia in ambiente Windows che Mac. Scegli Logitech Unifying USB oppure Bluetooth Low Energy technology per collegare il dispositivo.
Logitech Craft, preordinabile già adesso sul Sito ufficiale, sarà in vendita a partire da ottobre ad un costo, per gli USA, di 199$.


Di seguito, alcuni video appena pubblicati da Logitech, dopo la presentazione di Craft all'IFA 2017 di Berlino, con diverse modalità di utilizzo in evidenza.


Articolo di HTNovo
Creative Commons License