Risparmio estremo batteria Windows 10



in Windows 10

Con l'arrivo di Windows 10, gli sviluppatori Microsoft hanno subito sottolineato di essere costantemente al lavoro per migliorare, con il rilascio delle future Build, l'autonomia del nuovo Sistema operativo, diminuita, secondo la maggioranza degli utenti, drasticamente, rispetto a ciò che era in Windows 8.1. In realtà, almeno sui Pc più performanti e con sistemi di alimentazione autonomi all'avanguardia, Windows 10 non diminuisce di molto la durata della batteria, rimanendo, più o meno, ai livelli espressi dai precedenti OS.
Se siete fra quelli che hanno notato, comunque, una diminuzione sensibile dell'autonomia sui propri portatili, dopo l'aggiornamento o l'installazione di Windows 10, e avete bisogno di far durare maggiormente la vostra batteria, per motivi di lavoro in mobilità o, semplicemente, perché avete una batteria di ultima generazione e volete farla tornare ai fasti di un tempo, potete applicare i consigli che vado ad illustrarvi di seguito, tutti o solo alcuni.

Gli aspetti che incidono sull'autonomia dei nostri device forniti di batteria, in Windows 10, sono maggiori, innanzitutto, di quelli dei precedenti Sistemi operativi, a causa (o per merito) dell'innovazione tecnologica assoluta che Windows 10 ha portato ed introdotto, sin dalle prime Build dello scorso anno.

Al primo posto abbiamo sicuramente l'assistente vocale Cortana, che utilizza, in primis, la Posizione del device per poter fornire informazioni e suggerimenti, in base a dove ci si trova e alle impostazioni che inseriamo negli Appunti, riguardo luogo di lavoro, abitazione, locali preferiti e suggeriti ecc., oltre a lavorare continuamente in Background attivo, imparando gradualmente i nostri interessi con la navigazione in Edge o con altro Browser impostato come predefinito, fornendoci assistenza e documentazioni Meteo, traffico e quant'altro, ma consumando continuamente energia.

Quindi, come base per un risparmio estremo batteria in Windows 10, non possiamo non disattivare la posizione e, conseguentemente, fare a meno di Cortana.
Start > Impostazioni > Privacy > Posizione > Disattivato.
In questa maniera, avrete disattivato la posizione per tutte le App che avevano il permesso di utilizzarla, compreso Cortana, che sarà sostituita, nella barra applicazioni, dalla comune Ricerca in Windows o nel Web.

Continuando a parlare di applicazioni, vi ricordo che, di default, Windows 10 ha attive molte applicazioni in background, che consumano energia, anche se non ve ne accorgete.
Start > Impostazioni > Privacy > App in Background > Disattivato, su tutte.
Sempre nella stessa sezione delle Impostazioni, cliccate su Radio > Consenti alle App di controllare le radio > Disattivato, ricordandovi di riattivarlo quando avrete bisogno del Bluetooth, ad esempio.
Ed ancora, sempre nella sezione Privacy > Altri dispositivi > Sincronizza con i dispositivi > Disattivato, lasciando su attivato, solo i dispositivi collegati, di cui avete effettivamente bisogno.
Sempre in Privacy > Generale > Invia a Microsoft informazioni su come scrivo... > Disattivato e
Permetti ai siti Web di accedere all'elenco delle lingue... > Disattivato.

Con queste prime operazioni, riducendo al minimo lo scambio di dati fra il nostro dispositivo e l'esterno, abbiamo già sensibilmente diminuito l'energia che il device impiega per lavorare.
A completamento di questa prima parte, visto anche che abbiamo disattivato il lavoro delle App in background, accedete con un Account locale anziché Microsoft (Impostazioni > Account > Accedi con un Account locale) e in Store > Impostazioni (in alto, click sull'immagine Account) > Aggiorna le app automaticamente > Disattivato.
Con l'account locale potete sempre accedere alle varie App singolarmente e controllare, di tanto in tanto e manualmente, eventuali aggiornamenti disponibili in Store.

Windows 10, migliorando ulteriormente un aspetto introdotto da Windows 8, consente di ricevere notifiche dalle app sul desktop, tenendoci informati, in tempo reale, su avvenimenti che ci interessano, ricorrenze, compleanni dei contatti ecc., oltre a situazioni interne del Sistema operativo.
Le notifiche, per poter apparire sul nostro schermo, quando disponibili, richiedono un elaborazione ed uno sforzo supplementare del sistema che attiva i file specifici per l'elaborazione e la sovraimpressione, aumentando, di volta in volta, il consumo di energia.
Start > Impostazioni > Sistema > Notifiche e azioni > Notifiche > Disattivato, su tutto, tranne che su Nascondi notifiche durante la presentazione;
Mostra notifiche da queste app > Disattivato, su tutto.

La gestione dei colori, in Windows 10, ma in qualsiasi Sistema operativo, influisce notevolmente sull'autonomia dei dispositivi, diminuendo ed aumentando, a seconda della brillantezza e delle impostazioni degli stessi, chiaro/scuro, per quanto riguarda gli elementi fissi.
Per un risparmio estremo batteria Windows 10, i colori di Start, Barra applicazioni, Desktop, andrebbero impostati utilizzando tinte neutre e scure.
Quindi, Start > Impostazioni > Personalizzazione > Sfondo > Tinta unita > Nero
Personalizzazione > Colori > Scegli automaticamente un colore... > Disattivato
Personalizzazione > Colori > Mostra il colore in Start, sulla barra delle... > Disattivato
Personalizzazione > Colori > Rendi trasparenti Start, la barra delle applicazioni... > Disattivato
Schermata di blocco, disattivatela eliminando la richiesta di Password (trovate le indicazioni nella Guida - Problemi e soluzioni in Windows 10).
Personalizzazione > Start > Disattivato, su tutto (Mostra più riquadri, Mostra occasionalmente..., Mostra le app più usate, ecc).

Per completare l'opera del minimo impatto sull'autonomia anche per quanto riguarda i colori ed incrementare quella riguardante le applicazioni, andrebbero fermate le animazioni dei riquadri in Start o, ancora meglio, eliminate tutte le tiles presenti.
Per fermare le animazioni delle mattonelle in Start > Tasto destro sulla Tile > Altro > Disattiva riquadro animato.
Per eliminarle da Start (le avrete sempre a disposizione in Start > Tutte le app) > Tasto destro sulla Tile > Rimuovi da Start.
Ovviamente, la seconda soluzione è quella ottimale per un risparmio estremo della batteria.

Naturalmente, è importante mantenere il livello della luminosità, quando il pc non è collegato alla presa elettrica, non al 100%, impostare la disattivazione dello schermo e la sospensione automatica dopo un tempo minimo che non si utilizza il Pc, altrimenti tutti gli accorgimenti presi avrebbero una valenza non ottimale.
Cliccando sull'icona della batteria, presente sulla Barra applicazioni, quindi su Impostazioni di alimentazione e sospensione, impostate il minutaggio per la disattivazione e la sospensione dello schermo (3 e 5 minuti sono l'ideale per non consumare energia inutilmente).
Sempre nella stessa schermata, in basso, cliccate su Impostazioni di risparmio energia aggiuntive, spuntate Bilanciato (avere sempre Risparmio batteria come profilo predefinito va ad inficiare sulle prestazioni, quindi non è consigliato), quindi in Modifica Impostazioni combinazione, regolate il livello di luminosità quando il pc è a batteria; 40% di luminosità è un ottimo compromesso fra risparmio, usabilità e prestazioni.
Resta aggiornato: Tutto su Windows 10

A seconda delle caratteristiche e dell'usura della vostra batteria, se applicate i tutti i punti descritti in questo Articolo, avrete un aumento dell'autonomia di almeno un paio d'ore, con un utilizzo a pieno regime di Windows 10.
Un risparmio estremo batteria che può essere aumentato o diminuito, a seconda dei gusti e delle esigenze, applicando o eliminando alcuni degli accorgimenti elencati.
Articolo di HTNovo
Creative Commons License